¿Son necesarios los acuerdos de confidencialidad? - acuerdos de confidencialidad

Sono necessari accordi di riservatezza?

Se cerchiamo la parola idea nel dizionario, otteniamo 10 voci per definirla. Può essere la conoscenza, l’intenzione di fare qualcosa, un evento, un concetto, un’opinione… Le idee possono essere uniche. Si trovano nella mente delle persone, in modo diverso per ognuna di esse. Queste idee sono ciò che ci rende speciali, diversi e unici dagli altri. Ognuno di noi ha un intero mondo di idee che lo porteranno ad essere quello che è nella vita. Quindi è molto importante conservarli come un tesoro, per evitare che vengano rubati, soprattutto quando si tratta di un nuovo progetto o della creazione di un’azienda.

Articoli correlati:

Casi di furto di idee

Oggi ci sono molti imprenditori con grandi idee imprenditoriali che possono avere un grande futuro. Ecco perché è molto importante monitorare a chi affidiamo queste idee, perché può portarci problemi, come il furto.

Troviamo un caso in questa notizia di El Confidentcial, che parla della startup Ingenius. Míriam Lao, una delle fondatrici, ha spiegato a questo mezzo che un investitore Wayra era interessato al progetto e voleva investire in esso, ma alla fine si è scoperto che tutto era stato una bugia e che lo ha fatto per ottenere maggiori informazioni sul progetto e beh, prendi l’idea.

Troviamo un altro caso in questo articolo, che spiega il caso di una ragazza che ha scritto un cortometraggio con il suo ex compagno, ma senza aver pensato di farlo. Quando entrambi lo hanno lasciato, ha colto l’idea, ha realizzato il cortometraggio e ha vinto numerosi concorsi con la sua idea.

READ  Google Duplex, il robot che parla al telefono come se fosse umano

Queste non sono state le uniche persone coinvolte in un furto di idee. Con la comparsa delle startup, sta diventando sempre più comune, poiché il settore è molto competitivo.

Per evitare che questo genere di cose ci accada, una soluzione sarebbe brevetta questa idea, il problema è che in Italia non è possibile. Questa opzione si trova solo negli Stati Uniti. Pertanto, al fine di preservare l’idea in Italia, abbiamo due opzioni, creare un marchio e registrarlo presso l’Ufficio spagnolo brevetti e marchi prima di raccontare la nostra idea o realizzare un accordo di riservatezza.

Una questione importante che dobbiamo tenere in considerazione è che non è molto comune per le startup firmare un NDA (o accordo di riservatezza) con il loro possibile investitore, poiché normalmente non vogliono rubarci l’idea. Si raccomanda che, prima di comunicarti informazioni riservate o sensibili sull’azienda, siamo sicuri che l’investitore voglia davvero investire. Se è così, e il nostro accordo va avanti, sarà il momento di redigere un accordo di riservatezza. In questo articolo sugli investitori precedentemente pubblicato su IEBSchool, abbiamo fatto una pennellata su questo tipo di accordo, ma penso sia interessante approfondire un po’ l’argomento.

Cosa sono gli accordi di riservatezza?

Gli accordi di riservatezza o NDA sono una buona soluzione se vogliamo proteggere la nostra idea, che si tratti di un business, di un progetto o di informazioni preziose sulla nostra startup. Lo scopo di questi accordi è assicurati che la persona con cui abbiamo parlato della nostra idea non la racconti o la usi a proprio vantaggio. Se rompi questo accordo, potremmo citarti in giudizio e chiedere il risarcimento dei danni. Questi non hanno una regolamentazione specifica, trattandosi di contratti atipici, ma hanno validità legale purché si possa dimostrare che non sono stati adempiuti.

READ  Come proteggere il mio sito Web dal plagio?

Quali tipi di accordi di riservatezza possiamo stipulare?

Possiamo trovare Esistono due tipi di NDA, reciproci e unilaterali. Quando si parla di a di comune accordo, è che entrambe le parti si sono scambiate idee e informazioni preziose e che, con la sottoscrizione del presente accordo, si impegnano a non divulgare tali informazioni o ad utilizzarle a proprio vantaggio. Pertanto, entrambi sarebbero divulgatori e ricevitori di informazioni.

Invece, il NDA unilaterali, sono quelli in cui troviamo un unico divulgatore e un unico destinatario. In questo caso, il titolare dell’idea la comunica ad un’altra persona, e questa persona, firmando l’accordo, si impegna a non utilizzare o divulgare dette informazioni.

Cosa dovrebbe includere un accordo di riservatezza?

Questa è la struttura di un NDA:

dovrebbe essere chiaro chi sono le parti che firmeranno l’accordo e condividerà le informazioni. Oltre al motivo per cui viene firmato l’accordo, ovvero che tipo di relazione verrà instaurata: servizi tra le parti, rapporti tra partner di investimento o industriali… E infine, determinare qual è lo scopo delle informazioni riservate che vuoi proteggere.

In nessun caso è sufficiente dire che una parte fornirà all’altra informazioni riservate su un argomento, perché questa frase può essere molto ambigua e, nel caso in cui dovessimo ricorrere a un reclamo per violazione, non si potrebbe dimostrare cosa informazioni specifiche sono state condivise e per quale scopo. Per questa ragione, è molto importante fornire una descrizione dettagliata delle informazioni da fornire.

Un’altra questione che dovrebbe essere menzionata è lo scopo per cui le informazioni devono essere utilizzate e per quale scopo esclusivo la parte ricevente può utilizzarle. È anche importante specificare in dettaglio quali sono o non sono considerate informazioni riservate.

READ  Cos'è Six Sigma: la metodologia per migliorare i processi di un'azienda

Infine, dovranno Tutte le clausole che fanno riferimento alla violazione del contratto devono essere in forma scritta.nel caso ciò accada.

Accordi di riservatezza o NDA possono essere di grande aiuto, nel caso in cui siamo costretti a raccontare a terzi la nostra idea progettuale, perché vogliono farne parte o investire. Ciononostante, si raccomanda che prima di firmare un contratto di questo tipo, dire solo ciò che è essenziale per l’altra personasenza entrare in troppi dettagli. Inoltre, dobbiamo tenere a mente che quando si tratta di un investitore per la nostra startup, sarà meglio fargli firmare un documento di questo tipo, solo se siamo davvero sicuri che investirà nella nostra idea o progetto .

Prima di trasformare la tua idea in un progetto, devi assicurarti di aver stipulato accordi di riservatezza con le persone che sono a conoscenza della tua idea. Se vuoi trasformare la tua idea in un business, Tektankti offre il Master in Creazione d’impresa: la start up dell’imprenditorecon il quale imparerai a creare e gestire la tua azienda con garanzie di successo.

Torna su