7 Tecniche per ottimizzare le tue campagne in Google Ads

7 Tecniche per ottimizzare le tue campagne in Google Ads

L’ottimizzazione delle tue campagne in Google Ads non solo aumenterà le tue vendite, ma ridurrà anche la quantità di investimento necessario per raggiungerle. Nessuno è all’oscuro della grande complessità della piattaforma pubblicitaria di Google, precedentemente nota come Google Adwords. Per aiutarti ti mostro il 7 tecniche più efficaci per ottimizzare le tue campagne in Google AdsNon perderlo!

Master in Digital Traffic Manager: SEO, SEM e PPC

Affrontare un processo di ottimizzazione può essere una vera sfida anche per gli utenti più avanzati. Se vuoi avere successo, la chiave è fare una buona pianificazione preliminare. Conosci anche le tecniche che ti aiuteranno a ottimizzare le tue campagne.

Tecniche per ottimizzare le tue campagne in Google Ads

1. Risparmia tempo e denaro con le offerte automatiche di Google Ads

Il offerta automatica di Google Ads Sono di grande aiuto per ottimizzare il rendimento delle tue campagne. Con loro, sfrutterai tutto il potenziale dell’algoritmo di Google. Potrai ottimizzare le tue offerte in relazione all’obiettivo principale che segni per la tua campagna. Tra i quali ci sono:

  • Aumenta le visite al sito.
  • Aumenta la visibilità.
  • Ottieni più conversioni con il tuo CPA target.
  • Ottieni il ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) obiettivo quando valuti ogni conversione in modo diverso.
  • Ottieni più conversioni mentre spende il budget.
  • Ottieni più valore di conversione mentre spende il budget.

2. Sfrutta l’ottimizzazione delle offerte per località di Google Ads

Se analizzi i tuoi clienti e i dati di Analytics, rileverai che ci sono regioni in cui i tuoi prodotti vengono venduti di più. Per quanto ovvio possa sembrare, è importante riflettere su questo quando imposti le tue campagne in Google Ads.

READ  Alternative per ottimizzare le campagne SEM

Ad esempio, è possibile che i tuoi prodotti vengano consumati di più nelle zone rurali che nelle città. O nelle comunità costiere con clima più caldo rispetto a quelle più fresche dell’entroterra.

a ottimizzare il budget delle tue campagne Puoi sfruttare l’ottimizzazione delle offerte per località. Ciò darà più peso alle regioni in cui si trova la maggior parte dei tuoi clienti.

3. Crea una strategia di parole chiave Google Ads avanzata a lungo termine

UN buona strategia per le parole chiave è la base per ottenere un account Google Ads configurato in modo professionale. Questo include azioni come:

  • Analizza i rapporti sulle prestazioni per rilevare nuove parole chiave di destinazione.
  • Includi parole chiave a corrispondenza inversa per evitare clic irrilevanti.
  • Implementa le parole chiave del marchio strategicamente.
  • Usa una combinazione di parole chiave brevi (coda corta) e con più termini (coda lunga), variandone il livello di accordo.

Ma questa non è un’attività che dovrebbe essere implementata solo quando l’account viene impostato per la prima volta. Per mantenere un account Google Ads ottimizzato devi modificare continuamente le tue parole chiave target. Se vuoi raggiungerlo, le seguenti azioni non possono mancare quando si tratta ottimizza la tua strategia per le parole chiave:

  1. Utilizza regolarmente lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google. Questo e altri strumenti ti aiuteranno a trovare nuove parole chiave a coda lunga da includere nelle tue campagne.
  2. Analizza continuamente il tuo elenco di parole chiave a corrispondenza inversa per aggiungere nuovi termini che danneggiano il tuo CTR o causano una bassa conversione.
  3. Vai al rapporto sui termini di ricerca di Google. Analizza l’elenco delle ricerche che i tuoi clienti stavano facendo quando hanno visto il tuo annuncio e hanno fatto clic. In questo modo puoi scartare quelli con prestazioni peggiori.
  4. Sperimenta diversi tipi di corrispondenza per ottimizzare la tua scheda.

4. Personalizza i tuoi messaggi con le impostazioni della lingua di Google Ads

Molti dei tuoi potenziali clienti parleranno lingue diverse, anche se ti rivolgi a un paese o una regione specifici. La comunità di immigrati ha un peso considerevole in molte regioni e molti di loro, pur essendo bilingue, impostano il browser nella loro lingua madre. Se non configuri le impostazioni corrette, potresti non raggiungere questi utenti perché può essere interpretato che non conoscano la tua lingua.

READ  In che modo il nuovo algoritmo di Google 2021 influisce sulle recensioni

Google Ads è in grado di analizzare le tue ricerche passate da interpretare che, nonostante la lingua configurata nel tuo browser, comprende la lingua delle tue campagne.

5. Utilizza gli elenchi per il remarketing di ricerca in Google Ads per far rivivere i tuoi gruppi di annunci

Un’altra tecnica per ottimizzare le tue campagne Google Ads è utilizzare il remarketing. Il elenchi per il remarketing per le campagne di ricerca ti permetterà di raggiungere gli utenti che hanno già visitato il tuo sito web con messaggi personalizzati.

Molti dei gruppi di annunci che stanno perdendo redditività possono ottenere una seconda vita nelle campagne di remarketing. Dal momento che gli utenti che conoscono il tuo marchio risponderanno in modo diverso a loro.

Per iniziare a realizzare le tue campagne di remarketing devi avere un pubblico minimo di 1.000 utenti (Biscotti).

Ti mostrerò alcune strategie avanzate che puoi implementare:

  1. Personalizzazione del messaggio: L’obiettivo sarebbe quello di raggiungere gli utenti che hanno visto un determinato prodotto con un annuncio personalizzato che evidenzi i vantaggi che offre e rimuova le barriere che li separano dall’acquisto.
  2. Recupero del carrello nelle campagne Shopping: Combinare la potenza di Google Shopping con gli elenchi per il remarketing spesso ripaga. Combinare le tue campagne di remarketing di ricerca con il recupero del carrello può essere un enorme impulso per le tue vendite.
  3. Combina gli elenchi per il remarketing con la corrispondenza generica: Se hai esperienza con Google Ads, saprai che la corrispondenza generica tende a costare di più a causa della maggiore concorrenza. Ma se li combini con i tuoi elenchi per il remarketing, puoi aumentare la loro redditività. Per testare questa tattica, ti consiglio di duplicare una campagna a corrispondenza esatta per renderla più ampia aggiungendo i tuoi elenchi per il remarketing.

6. Prova tutte le tue varianti in Google Ads

Prima di mettere “tutta la carne alla griglia” è necessario garantire il rendimento delle tue campagne. Dovrai iniziare con un budget limitato, lavorare per ottimizzare le tue campagne e aumentare gradualmente il tuo investimento.

Dovresti effettua dei test su tutte le ottimizzazioni che esegui a livello di campagne e gruppi di annunci per garantire che migliorerà le tue prestazioni. Per eseguire questo compito lo strumento migliore è il Varianti degli annunci di Google Ads. In questo modo puoi inserire variazioni di titoli, descrizioni, promozioni e landing page per ottimizzare al massimo le tue campagne.

READ  Ubersuggest: guida rapida per usarlo come un professionista SEO

7. Potenzia le tue campagne Google Ads con una strategia omnicanale

Le tue campagne Google Ads devono funzionare in coordinamento con il resto delle tue azioni di marketing. Finché vuoi costruire un solido funnel di vendita. Se stai realizzando campagne Facebook Ads, puoi sfruttare quelle di successo per ottimizzare i tuoi gruppi di annunci in Google Ads. O vice versa.

Puoi creare campagne di remarketing su Facebook Ads per avere un impatto ai visitatori del tuo sito web che sono arrivati attraverso le tue campagne Google. E questo può essere estrapolato a qualsiasi azione di marketing che stai portando avanti.

Con le tattiche che abbiamo esaminato darai a grande impulso alle prestazioni del tuo account Google Ads. ma devo farti due avvertimenti prima di finire:

  • Su primo posto, Non ti servirà a nulla avere la strategia più raffinata e la più efficiente ottimizzazione a livello di account se stai indirizzando gli utenti a un sito Web con un design scadente, non intuitivo, con contenuto confuso e/o irrilevante. Inoltre, questo farà salire alle stelle il tuo CPC a causa di un pessimo punteggio di qualità di Google.
  • Su secondo posto, il successo della tua azienda non può dipendere esclusivamente da Google Ads. Hai bisogno sviluppare una strategia di marketing che integri tutti i canali attraverso i quali i tuoi clienti comunicano con il tuo brand.

E, ultimo ma non meno importante, dovresti tenere presente che ogni marchio, mercato e segmento di clientela può comportarsi in modo diverso. quindi per ottimizza il tuo account Google Ads come un PRO devi continuamente testare, analizzare e ottimizzare fino ad adattare il messaggio alle caratteristiche del tuo pubblico.

Cosa ne pensi di questo articolo sul tecniche per ottimizzare le tue campagne in Google Ads? Commenta e condividi!

Tutti questi suggerimenti che ti insegniamo sono solo una piccola introduzione a ciò che puoi imparare nel Master in Digital Traffic Manager: SEO, SEM e PPCcon il quale potrai comprendere, analizzare e pianificare strategicamente campagne SEO e SEM.

Torna su