Relaciones Públicas e Internet: un binomio por explotar - relaciones publicas

Pubbliche Relazioni e Internet: un binomio da sfruttare

Siamo abituati a vedere le Relazioni Pubbliche come qualcosa che manca nella pianificazione, tuttavia le Relazioni Pubbliche sono una disciplina scientifica in cui la pianificazione strategica è essenziale poiché il suo oggetto di studio è la gestione del sistema di comunicazione attraverso il quale si stabiliscono relazioni adattive e l’integrazione tra un’organizzazione o persona e il suo pubblico.

Dato che nella nostra società Internet è il mezzo con la maggiore crescita di penetrazione, è quindi essenziale utilizzare questo mezzo per i nostri piani di PR. Infatti, qualsiasi azione di Relazioni Pubbliche che possiamo sviluppare nel mondo fisico, può riflettersi su Internet solo tenendo conto delle caratteristiche del mondo digitale, e senza perdere di vista il fatto che non tutte le persone a cui ci rivolgiamo sono su internet, né il web è l’unico mezzo di comunicazione. l’ideale è tenere conto dei vantaggi e delle barriere della retee usalo insieme alle azioni tradizionali per rafforzarli e viceversa.

Con questo punto di partenza, possiamo fare di tutto, dalle conferenze stampa e feste online, agli uffici virtuali che ci aiutano a stabilire relazioni a lungo termine con il nostro pubblico.

In Internet possiamo indagare per la pianificazione strategica, essere in grado di identificare i nostri destinatari uno per uno e per gruppi di affinità e indirizzare loro messaggi personalizzati, messaggi massivi in ​​tempo reale e/o messaggi adattati al contesto. Indagare com’è la percezione e la reputazione della nostra organizzazione e quali concetti sono associati ad essa; come vengono comunicate le informazioni dalla nostra concorrenza e come lo fa; quali sono i mezzi e i canali più appropriati per entrare in contatto con il nostro pubblico… possiamo anche fare etnografia digitale e osservare le abitudini di consumo dei media del nostro pubblico.

READ  I 12 migliori strumenti per il telelavoro

possiamo anche fare ricerca valutativa e per sapere se le azioni di comunicazione che abbiamo svolto hanno avuto successo e come sono state viste online. Esistono centinaia di siti su Internet in cui è possibile monitorare ciò che viene pubblicato nei media digitali, nei blog, nei social network e persino nel deep web.

Oltre a poter utilizzare Internet come fonte d’informazione per investigare, possiamo usare il cyberspazio come strumento di comunicazione: I siti web aziendali, i blog, le mailing list, i forum, le pagine di streaming (trasmissione online), ecc., sono strumenti per raggiungere quei target di pubblico che possiamo trovare sulla rete.

Internet sta generando anche comunità di interrelazione (anche con altri media come televisione, radio, stampa e cinema; Internet e TV si stanno integrando in modo tale che non sia più insolito navigare dallo stesso schermo televisivo), creando anche nuovi abitudini e modi di relazionarsi con i nostri coetanei. Molte organizzazioni stanno sfruttando la capacità tecnologica della rete per generare queste comunità virtuali che consentono al marchio e ai suoi utenti di comunicare in modo più efficace.

Per essere chiari su come sfruttarne al meglio le possibilità, conviene conoscere le caratteristiche di Internet che ci costringono ad adattare strategie, messaggi e azioni. Questi sono:

  • Area multicanale e multimediale: All’interno della stessa Internet possiamo trovare altri media riflessi e/o rappresentati, poiché non solo ha audio, video e testo, ma altre forme di comunicazione hanno una presenza online, riversandovi i loro contenuti.
  • Velocità di aggiornamento delle informazioni: la piattaforma tecnologica su cui è realizzato il mezzo e le sue caratteristiche di adattamento di tale tecnologia all’utente, consentono di aggiornare le informazioni quasi in tempo reale, nonché di essere lette, viste e/o ascoltate da chi le riceve ( su internet chiamato utente, perché fa un uso attivo del mezzo, interagendo con esso per cercare informazioni)
  • Decentramento: la rete è un sistema senza postazione fissa, supportato da numerosi punti, che consente -in teoria- libertà di utilizzo del sistema.
  • Accessibilità: Consente l’introduzione a milioni di contenuti in modo estremamente semplice, purché tu abbia accesso al mezzo e sappia come funziona. Anche il cosiddetto digital divide è una realtà di cui dobbiamo tenere conto, perché non tutti hanno accesso a Internet o anche se hanno le risorse, non la usano.
  • Mancanza di gerarchia e censura: tutte le informazioni hanno lo stesso valore ed è l’utente che determina la priorità di questo contenuto in base alle sue esigenze. La censura è una questione complicata, poiché è vero che Internet è censurato, ma queste restrizioni sono infinitamente inferiori a quelle di qualsiasi altro mezzo.
  • Interattività: offre nuove opportunità per raggiungere e interagire con il pubblico target, in quanto ci consente di: flusso di messaggi bidirezionale e funzionalità dello strumento.
READ  I professionisti non hanno una formazione nel telelavoro

Infine, sebbene Internet sia essenziale per un professionista delle pubbliche relazioni, ciò non significa che debba essere sempre utilizzato, pensiamo prima di tutto se il nostro pubblico di destinazione ha accesso a Internet e se lo utilizza.

Dopotutto, Internet è uno strumento in più alla nostra portata, ma non è l’unico, né è sempre il più appropriato. Se vuoi sapere come utilizzare la rete di reti per la tua corretta pianificazione delle PR, puoi farlo attraverso il corso Strategie e strumenti di pubbliche relazioni su Internet. D’altra parte, da IEBS, ti consigliamo anche di sapere come gestire in modo ottimale altri strumenti per la tua pianificazione delle PR, puoi vederli nel nostro Diploma post-laurea in Recruitment 2.0. Che non hai una strategia da definire!

Torna su