Por qué deberías tratar a los candidatos de tus ofertas de empleo como si fueran clientes - TRATAR AL CANDIDATO COMO CLIENTE

Perché dovresti trattare i candidati delle tue offerte di lavoro come se fossero dei clienti

Sicuramente il termine “esperienza utente” o UX ti suona familiare; Consiste nel garantire la soddisfazione dell’utente in tutti i passaggi verso il tuo prodotto o servizio. La sua efficacia lo ha reso una delle tendenze più importanti nel settore delle vendite. Ora sono le risorse umane ad abbracciare questo modello per introdurlo nel processo di selezione dei candidati; Del resto, ottenere e trattenere i talenti sono diventati gli assi principali attorno ai quali ruota questo settore. Oggi vorrei mostrarvi la metodologia che può aiutarvi a raggiungere tutti i vostri obiettivi HR. HH della tua azienda e persino aiutarti a migliorare l’immagine del tuo marchio.

Altri articoli correlati:

Le persone, il fulcro della strategia dell’employer branding

La Trasformazione Digitale ha posto al centro dell’attenzione le persone; soprattutto durante l’assunzione e il mantenimento di talenti. Per questo motivo, le aziende che cercano di trovare il miglior profilo devono riflettere con molta attenzione sul modo in cui tratteranno i loro candidati se vogliono continuare a ricevere i migliori professionisti su base costante. Questo modello di gestione e pensiero è ben sintetizzato nella strategia di Employer Branding a cui sono state abituate alcune grandi aziende e, soprattutto, le nuove startup.

Il fulcro della produttività si basa quindi sull’instaurazione di un rapporto duraturo e di qualità, non solo con il profilo da assumere, ma anche con altri candidati interessati a lavorare per la nostra azienda, per migliorare l’immagine del marchio aziendale e per garantire un flusso futuro di profili di alta qualità.

Ti do 3 motivi per trattare i candidati come clienti

Persone o consumatori, prima di acquistare un prodotto, cercano in Internet opinioni e articoli che li aiutino a decidere. Bene, si scopre che nel contesto attuale i candidati al lavoro fanno esattamente la stessa cosa. Tieni presente che la generazione più numerosa che cerca attivamente lavoro è la del Millennio; hanno accesso alle tecnologie, si sono sempre spostati nel mondo digitale e le loro abitudini non sono diverse; anche quando cerchi lavoro.

💡 Com’è l’ufficio perfetto per i Millennials?

I nuovi candidati ricercano e scelgono dove vogliono che sia il loro prossimo posto di lavoro. Tieni presente che la loro posizione lavorativa determinerà in gran parte il loro stile di vita, motivo per cui danno valore a questa precedente ricerca che, prevedibilmente, effettueranno attraverso Internet per finire per trovare la compagnia dei loro sogni.

READ  Che cos'è il networking e come sviluppare una rete di contatti

In questa ricerca il candidato si troverà di fronte a molte informazioni che lo aiuteranno decidere se questo è un buon posto per lavorare; dall’immagine che l’azienda ha sul mercato, alle recensioni degli ex dipendenti, al processo di selezione stesso.

Supponiamo che un candidato vada al colloquio di lavoro o al processo di selezione entusiasta; gli piace l’offerta, gli piace quello che fa l’azienda… al momento è predisposto. Tuttavia, all’arrivo trova una cattiva organizzazione e trattamento da parte dell’azienda; non gli piace quello che gli hanno proposto o come l’hanno proposto, non hanno tenuto conto delle sue opinioni o dei suoi obiettivi… Insomma; È possibile che questo candidato, anche se lo chiamano per un prossimo colloquio, non prenda nemmeno in considerazione l’idea di andare, o addirittura parli male dell’esperienza ai suoi amici. Risultato? L’azienda non solo perde un candidato qualificato, ma perde anche la sua buona immagine. Mettiamo ora il caso opposto: un candidato poco convinto al colloquio; Non ti piacciono molto i compiti descritti nell’offerta di lavoro e non sei stato in grado di ottenere informazioni dall’azienda o quello che sai non è molto buono. Tuttavia, il processo di selezione ti fa sentire bene; hanno tenuto conto dei loro obiettivi professionali, si sono offerti di adattare meglio i compiti al loro profilo se necessario, sono stati gentili nel processo, ecc. Risultato? L’azienda migliora la sua immagine quando il candidato dice ai suoi conoscenti “ehi, contro ogni previsione, mi è piaciuto molto, sono molto amichevoli e hanno una grande visione”. Inoltre, è probabile che il candidato si senta interessato dopo questa buona esperienza.

Mantenere la fidelizzazione di questi candidati offrendo una comunicazione costante e informazioni utili durante il processo di selezione è fondamentale per mantenere la Fidanzamento dal minuto zero e in tutte le fasi. Come abbiamo visto, il risultato di questo attento processo sarà in ogni modo positivo; il candidato che è stato ben trattato si ripresenterà nelle tue offerte, sarà agganciato al tuo marchio e consiglierà anche la tua azienda ai loro amici e familiariche ti consentirà di continuare a ricevere applicazioni di alta qualità.

Come puoi trattenere i tuoi candidati?

La teoria è molto buona, ma come puoi migliorare questo coinvolgimento? Ecco alcuni consigli molto utili:

READ  Curriculum vitae: come realizzarne uno, modelli ed esempi

1. Inizia con la pagina dell’occupazione

Per l’azienda che vuole assumere, la pagina dell’occupazione deve essere la stessa di qualsiasi pagina web da vendere. Vale a dire; Proprio come mostri un prodotto o un servizio in un modo che faccia innamorare le persone, devi presentare le tue applicazioni con lo stesso sforzo. Senza una pagina di carriera sarà molto difficile vendere a un candidato che lavorare con noi è una buona opzione, quindi iniziamo da lì.

Il rapporto con il candidato inizia in questa pagina, quindi assicurati di fornirgli tutte le informazioni di cui ha bisogno e di farlo in modo attraente; qui vi lasciamo con uno raccolta di grandi esempi che amerai.

Perché dovresti trattare i candidati delle tue offerte di lavoro come se fossero clienti - sì o no

Inizia con cose basilari come ordinare le offerte per dipartimenti in modo che sia più facile per il candidato trovare quella che si adatta al suo profilo e non dimenticare di includere testimonianze e video che mostrino com’è lavorare nella tua azienda. Devi anche essere chiaro nelle descrizioni e offrire un design accattivante. Noterai!

2. Prestare attenzione ai moduli di domanda

Notare che la maggior parte dei tuoi candidati si iscriverà all’offerta tramite i propri telefoni cellulariquindi il design dovrebbe essere reattivo. Non c’è niente di più scomodo che compilare un breve modulo o non poter accedere a tutte le informazioni. D’altra parte, creare un sistema applicativo il più veloce possibile; non far perdere al candidato 3 ore per compilare un modulo eterno. Allegare qui il tuo curriculum e tutte le domande che ti interessa porre è più che sufficiente. Ritiene che i candidati lavorino per rendere i loro curriculum attraenti e dare loro la propria personalità; quindi dai loro l’opportunità di inviarlo a te, invece di farlo compilare sul tuo modulo.

[Tweet «No hay nada más incómodo que un formulario que no es responsive. ¡Piensa en móvil! #RRHH»]

3. Sbarazzati dei messaggi generici

La comunicazione con questi profili candidati dovrebbe essere il più personalizzata possibile, motivo per cui ti consiglio di dedicare un po’ del tuo tempo a segnalare lo stato della domanda. Questo gli farà sapere che sei ancora lì e che il loro profilo è importante per te. Inoltre, se devi escludere la candidatura, fallo con empatia, creando un legame con il candidato e dicendogli che il suo profilo sarà preso in considerazione per i processi futuri. Personalizza il più possibile il messaggio per creare questo link e rimanere in contatto attraverso i social network. Se la tua scusa per non farlo è che ci vorrà molto tempo, posso già dirti che ci sono programmi e software, come Talent Clue, che automatizzano queste attività e possono farlo per te.

READ  Come trovare talenti attraverso Recruitment 3.0

4. I social network, i tuoi alleati

Ci sono tonnellate di post e guide che parlano di come utilizzare i social media con i candidati. In sintesi, ti dirò di tenerti in contatto con loro attraverso queste piattaforme. Puoi inviare loro messaggi o pubblicare post di tanto in tanto per suscitare il loro interesse, lavorare sul tuo Employer Branding e pubblicizzare le tue offerte di lavoro. Questi suggerimenti possono essere molto utili quando si tratta di migliorare l’esperienza dei tuoi candidati, ma se vuoi saperne di più e ottenere più consigli, ti consiglio questa guida all’esperienza dei candidati dove troverai molte informazioni a riguardo.

Guadagna punti con il candidato dall’inizio

In conclusione vorrei ricordarvelo che cosa Il modo in cui tratti i tuoi candidati in un processo di selezione è molto simile al trattamento dei lead in un processo di vendita; meglio fai, più è probabile che tu riesca ad assumere o vendere. Lavorare con un contatto fin dall’inizio è un modo per segmentarlo e scoprire se si adattano all’azienda in quel momento, ma anche per mantenerlo interessato quando lo fa. Inoltre, se non si adatta, possono sempre consigliare la tua azienda ad altri professionisti di grande talento.

Come in un processo di vendita, il modo in cui i candidati vedranno la tua azienda sarà molto decisivo per creare un’immagine di marca potente, quindi non dovresti perdere l’occasione di fare Branding sin dal primo momento. Non basta però un rapporto generico per tutti i candidati, ma dovresti cercare di creare un collegamento il più personalizzato possibile, proprio come se volessi chiudere una vendita in base ai loro gusti ed esperienze.

Tieni presente che una buona soddisfazione dei professionisti genera raccomandazioni, ecco perché è una delle buone pratiche di recruiting 2.0, come insegnata nel Master Tektankin Innovative Human Resources Management. Inoltre, hai ottimi strumenti per aiutarti a farlo e mantenere felici i tuoi candidati, come il software di reclutamento. Lo metterai in pratica? Dicci cosa ne pensi di questo nuovo talent management nelle aziende!

Torna su