Creatività in azienda: come risolvere tutto con il tuo ingegno

Creatività in azienda: come risolvere tutto con il tuo ingegno

Potresti aver sentito il tipico “dobbiamo lavorare più ore” o “non ci riposeremo finché questo non sarà risolto” più di una volta. La realtà è che, nella maggior parte dei casi, qualsiasi problema può essere risolto se usiamo il nostro ingegno e ascoltiamo ciò che hanno da dire le persone che lavorano con noi. In questo articolo parleremo come incoraggiare la creatività in azienda, qualcosa che spesso tralasciamo nonostante sia la principale fonte di miglioramento e innovazione. Scopri come sviluppare la tua creatività!

Potrebbe piacerti anche: Master in risorse umane

Ci sono 2 principali ostacoli che limitano la creatività in un’azienda: una barriera interna, a livello di ogni individuo, che limita l’immaginazione e l’ispirazione; e un’altra barriera esterna, che limita l’espressione o la proiezione della creatività all’interno dell’ambiente di lavoro. Sebbene la barriera interna implichi il miglioramento delle competenze di ciascun lavoratore, la barriera esterna può essere demolita dall’azienda (purché abbia intenzione di farlo).

Alcune delle aziende più all’avanguardia del momento, come Google, destinano il 20% dell’orario di lavoro dei propri dipendenti affinché pensino a nuovi progetti. Si tratta di dare alle persone tempo e spazio per pensare a nuovi modi di innovare e finora sembra che funzioni per Google. Cosa ne pensate di questa iniziativa?

Il modo migliore per sviluppare una mente creativa è attraverso la pratica. Se vuoi applicare questi suggerimenti nella tua vita personale e professionale, scegli le tue attività creative preferite e falle regolarmente. Più fletti i tuoi muscoli creativi, più innoverai.

La ricerca mostra che la pratica creativa riduce lo stress e migliora la risoluzione dei problemi, quindi non aspettare oltre e inizia a ricablare il tuo cervello con queste abitudini che ti aiuteranno a sapere come incoraggiare la creatività. Andare avanti!

Come favorire la creatività in azienda

La psicologa R.Keith Sawyer racconta la storia di un team di scienziati della NASA che cercava di riparare il telescopio Hubble nel 1990. Nessuno di loro è riuscito a trovare un modo per inserire un minuscolo specchio necessario per correggere la distorsione delle lenti nello spazio.

La soluzione è finalmente arrivata dalla mano di uno degli ingegneri, Jim Crocker, che è stato ispirato su come risolvere il problema grazie alla sua doccia. Mentre faceva la doccia in un hotel in Germania, si è reso conto che lo stile del soffione in Europa era diverso da quello negli Stati Uniti, il che lo ha ispirato a pensare all’idea di montare gli specchi con i bracci pieghevoli.

La ricerca ha dimostrato che le idee che abbiamo sotto la doccia sono diverse da quelle che abbiamo al lavoro. Sembra paradossale, ma più siamo distratti, più tendiamo ad essere creativi. Mark Fenske, professore di neuroscienze e coautore di The Winner’s Brain, afferma che a volte ci concentriamo troppo e questo ci fa perdere le capacità creative.

Singoli compiti, come fare la doccia, non richiedono molta concentrazione cognitiva, quindi altre parti del cervello possono iniziare a dare il proprio contributo. Quando la mente vaga è più facile e più probabile associarsi liberamente e trovare nuove idee e connessioni.

La doccia ha anche il fattore in più di essere uno spazio rilassante e tranquillo in cui ci sentiamo al sicuro, diventando uno spazio perfetto per accelerare la creatività grazie all’effetto dopamina che generiamo quando ci sentiamo bene. Quindi abbiamo già uno dei modi per migliorare la creatività; Prendi un pennarello e una superficie impermeabili e annota gli eventi che hai sotto la doccia, perché altrimenti scapperanno.

READ  Otto cause di conflitto secondo Bell e Hart

Tutto questo può essere portato nell’ambiente di lavoro. Meglio stai nella tua vita personale, meglio puoi portarla nel tuo lavoro. Secondo Michael Poh, la creatività può essere espressa solo in un ambiente adatto, quindi affinché la creatività fiorisca all’interno del lavoro, ci sono alcuni bisogni essenziali. Li spieghiamo qui. Divertirsi!

premiare la creatività

Non solo le dimostrazioni di creatività dovrebbero essere premiate, ma quei suggerimenti dovrebbero essere presi sul serio in modo che i dipendenti siano motivati. In questo modo, un dipendente sarà motivato e continuerà ad avere idee. Continua a leggere e scopri il primo consiglio su come favorire la creatività in azienda.

Un buon modo per incoraggiare la creatività attraverso ricompense potrebbe essere uno spazio ludicizzato: A ogni dipendente viene chiesto di avere un’idea innovativa a settimana e ogni venerdì viene premiato colui che ha avuto l’idea migliore. È un modo per ottenere l’interesse e il coinvolgimento di tutti i lavoratori, oltre a promuovere un ambiente rilassato e partecipativo.

Offri opportunità a tutti i dipendenti

Può succedere, soprattutto nelle grandi aziende, che i dipendenti siano motivati ​​​​a essere creativi ma non abbiano l’opportunità di condividere le proprie idee (o a causa della gerarchia aziendale, o per paura personale che la loro idea venga rifiutata).

Una soluzione a questa situazione sarebbe quella di posizionare una cassetta dei suggerimenti o qualcosa di simile che garantisca la riservatezza. Molte delle idee più creative nascono da sessioni di brainstorming, in cui un gruppo discute le soluzioni a un problema. Avere un canale privato con queste caratteristiche può migliorare il processo creativo.

Team che promuovono l’innovazione

Un altro modo per promuovere la creatività e l’innovazione è formare gruppi di persone con l’obiettivo di migliorare un aspetto del business. Questo nuovo ambiente farà capire ai dipendenti che l’azienda supporta la creatività e farà scomparire la paura di sbagliare. Vuoi saperne di più su come incoraggiare la creatività? Continua a leggere.

sostenere la diversità

Come possono apparire idee di cambiamento se tutti la pensano allo stesso modo? I lavoratori che hanno studi, conoscenze ed esperienze simili porteranno l’azienda ad avere un ambiente di lavoro totalmente omogeneo. Quando un gruppo di persone è così uniforme, c’è poco spazio per nuove idee.

Lo scambio di idee tra persone con background diversi può creare un’atmosfera molto positiva. A volte uno spazio troppo serio può ostacolare la creatività.

Divertirsi nell’ambiente di lavoro consente ai lavoratori di essere rilassati e ispirati a generare nuove idee. Va da sé che un ambiente di lavoro stressante o addirittura depresso non accompagna creatività o innovazione. Quando non sei felice al lavoro, tutto ciò a cui pensi è la fine della giornata.

L’idea è che a umore positivo Ci permette di avere flessibilità quando si tratta di pensare a nuove idee, perché espandiamo le nostre aspettative. Apriamo le nostre menti e cerchiamo alternative ai problemi.

Creatività e passeggiate nel parco

Nel 2014 gli scienziati di Stanford hanno chiesto ai volontari di fare un test di creatività standard. Una volta terminata la prova è stato chiesto loro di fare una passeggiata o di camminare su un tapis roulant ellittico, e tornare indietro; Quando sono tornati, hanno ripetuto il test.

Dopo la camminata, l’81% dei volontari ha ottenuto risultati superiori rispetto al primo test. Tuttavia, gli effetti più evidenti sono stati osservati nei partecipanti che camminavano fuori. Gli scienziati hanno dedotto che camminare attraverso spazi aperti consente alle idee di fluire meglio. Il livello extra di movimento del sangue consente al cervello di stimolare la creatività, quindi un trucco in più per generare idee; cambia semplicemente l’ambiente e lascia vagare la tua mente.

READ  Tipi di motivazione al lavoro: come ottenere team soddisfatti

Per prendere un freno

A questo punto potresti aver intuito che abbassare la guardia fa rilassare il cervello e stimola la creatività, e quindi distrarti e rilassarti è la chiave per generare e muovere tutte le tue idee.

Il momento appena prima di addormentarti, quando inizi a diventare “stordito”, o quando ti stai svegliando e sei ancora tra uno stato mentale di sogno e un po’ sveglio allo stesso tempo; Sono questi i momenti in cui la creatività interviene con più forza, anche se potresti non rendertene conto.

Un esperimento pubblicato dalla BBC intitolato Come dormire rende la tua mente più creativa, punta a un esperimento condotto con volontari, in cui è stato riscontrato che chi ha fatto un test di creatività la mattina dopo una buona notte di sonno ha ottenuto risultati migliori rispetto a quelli che l’avevano fatto nel pomeriggio.

L’esperimento dimostra che combinare ciò che sappiamo per generare nuova conoscenza richiede tempo, qualcosa che non è troppo difficile da immaginare. Ma ciò che più rivela è il potere del sogno nella costruzione di associazioni remote; ciò che la nostra mente razionale e diurna vede come termini separati e sconnessi diventano informazioni connesse quando dormiamo e vaghiamo nel mondo dei sogni.

Il sonno ci fornisce un tempo di incubazione di cui abbiamo bisogno per riposizionare le nostre idee. Inoltre, come mostra un altro studio della National Library of Medicine intitolato Sleep inspires insight, è più probabile che il tuo subconscio crei connessioni tra le cose rispetto alla tua mente “veglia”, rifiutandole o filtrandole.

Dopotutto, il film Terminator, la canzone “Yesterday” dei Beatles o il libro Frankenstein erano creazioni dei sogni dei loro autori.

Lavora da solo o accompagnato (a seconda delle tue preferenze)

Può sembrare per tutto ciò che ti stiamo dicendo che la creatività riguarda solo quei “momenti eureka”, e sebbene siano i test più efficaci e potenti di essa, la verità è che ce ne sono di più.

I creativi di maggior successo ed esperienza hanno una cosa in comune: routine forti in cui dedicano tempo, ogni giorno, al loro lavoro e al processo creativo.

Pablo Picasso diceva: “L’ispirazione esiste, ma deve trovarti a lavorare”. Non dovresti preoccuparti di avere cattive idee perché per avere buone idee devi passare anche attraverso quelle cattive.

Per lo scrittore Leo Baubauta, la creatività fiorisce in solitudine, cosa che molti altri artisti sostengono. “Quando sei calmo puoi sentire i tuoi pensieri, entri in contatto con te stesso più facilmente e ti concentri.”

Tuttavia, ci sono momenti in cui collaborare con gli altri produce anche momenti di ispirazione; puoi essere ispirato dalle idee di qualcun altro, che creano connessioni nel tuo cervello verso un’idea che condivide un po’ di tutto.

La chiave è trovare quale dei modi per migliorare la creatività funziona meglio nel tuo caso. Sei uno di quelli che ha molta fantasia sotto la doccia ma poi tutto scompare? Ti piace condividere idee con gli altri per scoprire come si evolvono? O sei più un lupo solitario?

Trova ispirazione in altri settori

La tua prossima idea non verrà copiando ciò che un concorrente ha già fatto. Quindi cerca l’innovazione in diversi settori e nicchie.

Scopri quali aziende dominano e perché. A quali attività sei più fedele? Come mai? Come puoi trasferire ciò che ha funzionato per le aziende al di fuori del tuo settore nel tuo mercato? Forse puoi migliorare queste idee e prendere ispirazione da altri settori è un ottimo modo per far ripartire la tua creatività.

Usa la tecnica dei sei cappelli per pensare

A volte devi solo ricominciare da capo. Dimentica tutto e ricomincia da capo: scomponilo utilizzando sei “cappelli pensanti” di diversi colori.

L’uso di questo processo popolare potrebbe aiutarti a vedere le cose in un modo diverso e ti dà la possibilità di vedere le cose in diversi modi:

  • Cappello bianco: guardando solo i fatti
  • Cappello nero: dove le cose potrebbero andare storte
  • Cappello verde: alla ricerca di possibilità, alternative e nuove idee
READ  Gestione e prevenzione dello stress lavorativo

Guardare un problema da diverse prospettive uniche può essere proprio ciò di cui hai bisogno per trovare una soluzione.

osservazione consapevole

La nostra capacità di creare inizia con l’osservazione del mondo che ci circonda.

Il modo in cui percepiamo il nostro ambiente alimenta la nostra creatività. Questo inizia con l’osservazione consapevole o l’attenzione e l’apprezzamento dei dettagli nell’ambiente.

Migliorando le tue capacità di osservazione, attingerai alla tua energia creativa e scoprirai sfumature e dettagli che potresti non aver notato prima.

Questo aprirà la tua mente a nuove possibilità e ti aiuterà a costruire un repertorio di esperienze che possono accendere l’innovazione.

Essere attenti significa prestare molta attenzione al mondo che ti circonda. È facile lasciarsi sopraffare dall’incredibile quantità di informazioni visive che ci circondano, quindi inizia concentrandoti sulle aree in cui desideri apportare miglioramenti.

Il mondo è pieno di schemi e connessioni interessanti, cerca di identificare le relazioni tra le cose e cerca come si formano o “si adattano” insieme e come le persone e le cose si influenzano a vicenda.

Queste connessioni possono essere il carburante per attivare idee e attivare il tuo processo creativo.

Incorpora “Design Thinking” nel processo creativo

Il Design Thinking è un approccio pratico e creativo alla risoluzione dei problemi.

Poiché il Design Thinking si concentra sugli esseri umani e sulla comprensione dei bisogni delle persone e quindi offre soluzioni efficaci per soddisfare tali esigenze, può essere applicato a quasi tutti i campi.

Il processo di Design Thinking si compone di 5 fasi: entrare in empatia, definire, ideare, prototipare e testare.

Combina creatività e capacità di pensiero critico. Ciò significa che, ad esempio, i designer generano molte idee e realizzano prototipi, in modo che si sentano a proprio agio con possibili fallimenti.

Questo tipo di pensiero ti costringe a mantenere una mente aperta, a provare molte idee dall’inizio, in modo da non concentrarti troppo su una. Il processo sfrutta la creatività attraverso l’indagine ed è essenzialmente il perfetto sistema di risoluzione dei problemi.

Crea un portfolio creativo

Questo è il nostro ultimo consiglio su come incoraggiare la creatività. Rifletti su cosa ti ispira a essere il tuo miglior io creativo, cosa ti aiuta a sfruttare i tuoi pensieri e idee innovativi? Ci sono alcuni blog, libri o video che cambiano il tuo modo di pensare e stimolano le idee? Ci sono attività che sembrano sempre rilassare la mente e aiutarti a vedere le cose in un modo non convenzionale, come tenere un diario, meditare o andare a correre?

Crea un portfolio di cose che ti aiutino a sfruttare l’energia creativa e il pensiero originale. Se ti piace disegnare, prova ad avere un album da disegno o un libro di scarabocchi. Se ti piace scrivere, un taccuino per annotare i pensieri perduti.

Ti è piaciuto questo post su come incoraggiare la creatività? Comunque sia, se la creatività non viene da te, vai con questi piccoli consigli che ti abbiamo dato. Fai una passeggiata, promuovi il Design Thinking, ascolta i tuoi colleghi, usa il brainstorming e ricorda sempre di lasciar fluire la mente e fantasticare di tanto in tanto.

Se ciò che ti interessa è iniziare il tuo progetto e imparare a guidare i team in modo innovativo ed efficace, ti consigliamo di dare un’occhiata al Master Tektankin Risorse umane. E se hai trovato interessante questo articolo, non dimenticare di condividere!

Torna su