Cos’è lo Storytelling e come sfruttarlo sui social

Raccontare storie. Queste due parole riassumono l’essenza della narrazione. Quante volte hai sentito una storia per sapere cosa è successo alla fine? Di solito siamo bombardati da storie che provengono da canali diversi. Coinvolgere qualcuno e prestare attenzione a ciò che diciamo è fondamentale, soprattutto per le aziende e soprattutto sui social network. Successivamente, ti spieghiamo cos’è la narrazione, non mancare!

Webinar “Strategie di narrazione nei social network” di Akademus di IEBS

cos’è la narrazione

Il la narrazione è una strategia per cui raccontiamo una storia a raggiungere un determinato obiettivo: informare, motivare, scoprire opinioni, vendere… I social network sono un canale di comunicazione più diretto e immediato. In esso, gli utenti, oltre a conoscere i prodotti dell’azienda, espongono i propri dubbi, reclami, commenti, ecc, favorendo il feedback tra entrambi.

La vendita è proprio l’azione che presenta più difficoltà per le aziende. Come garantire che gli utenti non si sentano invasi e se ne vadano? I social network sono un buon modo per raccontare storie?

Storytelling: l’arte di comunicare raccontando storie

da non confondere narrativa con parlare di cosa fa il nostro marchio o cosa offriamo. L’aspetto più rilevante di questa tecnica è che le aziende raccontare storie preziose, che sono interessanti per gli utenti e che forniscono loro qualcosa di più del semplice contenuto aziendale. è circa creare emozione e un legame Con chi ti sta leggendo attraverso i social non devi limitarti a trasmettere un messaggio.

READ  Le chiavi di un marchio: tono, voce e personalità

Il narrativa consente all’utente di credere nella sua mente alla storia che viene raccontata. Se, ad esempio, racconti a qualcuno del tuo ultimo viaggio, fornendo loro i dettagli della tua esperienza e di come ti sei sentito (non solo dove sei andato e cosa potevi vedere), il ricevente finirà per percepire quella sensazione e finirà persino per ricordare a lungo termine. .

Aspetti da considerare prima di creare la tua storia

Cosa vuoi dire?

Definisci bene il tema della storia con cui intendi entrare in contatto con gli utenti. le esperienze personali sono buone strumento di coinvolgimento: come è nata l’azienda, com’è la vita di tutti i giorni… ci permetterà di offrire una visione interna ai nostri clienti. Puoi anche raccontare storie attuali legate al marchio.

Che obiettivo hai?

Non tutte le storie raggiungeranno una fine allo stesso modo. Sarà necessario trovare quali sono i più ottimali per un certo momento; quindi l’impronta generata negli utenti sarà maggiore.

Chi interviene?

Raccontare una storia anonima non è la stessa cosa dare nomi e cognomi ai loro protagonisti. Ciò consentirà a determinati utenti di identificarsi più rapidamente e di vedersi riflessi in loro.

A chi ti rivolgerai?

Imposta il tuo pubblico di destinazione, non tutti ci comportiamo allo stesso modo o cerchiamo lo stesso. Studia come si comportano i tuoi clienti sui social network.

fasi della storia.

È importante fissare il filo conduttore della storia e definirne la struttura. Presentazione della storia e dei personaggi, introduzione di fatti, climax o punto di forza della storia, risoluzione delle azioni secondarie e conclusione dell’azione principale, morale e fine.

Attrezzo

80 strumenti di social media gratuiti

READ  Cos'è Discord e come utilizzare la piattaforma preferita dai giocatori

Scaricamento

Come incorporare lo Storytelling nella tua strategia sui social media

Ottenere creare interesse e connettersi con gli utenti dei social medianel tuo Storytelling devi seguire questi consigli:

Racconta la tua giornata.

Un aspetto che i clienti apprezzano molto ruota attorno a tutto ciò che accade quotidianamente nella tua azienda e a cui non presti attenzione.

ID.

Che si tratti di raccontare una storia su un membro del team o di lanciare una nuova campagna, mostrare il suo creatore aiuterà ad attirare l’attenzione. Gli utenti vogliono dare un volto a coloro che fanno parte del brand che seguono tramite Facebook o Twitter.

Crea storie originali.

Segui lo schema tradizionale: inizio, nodo, risultato. Dai vita alla tua narrazione per raggiungere gli utenti, rendili entusiasti e interessati a ciò che stai raccontando.

Interessati al tuo pubblico.

Come sottolinea Peter Guber, è meglio essere interessati a sapere com’è il nostro pubblico e quali interessi devono essere interessanti. Se sappiamo come si comportano sui social network, possiamo definire meglio le nostre storie e raggiungere il nostro obiettivo.

Provoca interesse.

Non raccontare una sola storia e chiuderla. Fai in modo che i clienti vogliano saperne di più, invogliali a tornare per scoprire cosa sta succedendo. usa il progresso, Dai loro dei motivi per tornare.

Risposta.

I social network consentono la comunicazione bidirezionale. Anche se racconti la storia, possono anche partecipare e raccontarci la loro esperienza con il nostro marchio. Questo migliorerà il coinvolgimento e attirerà più clienti.

Usa una varietà di formati.

Video, musica, testo… Internet e i social network offrono molti formati e canali con cui comunicare. Scopri quale preferiscono e provaci.

Cosa ne pensi di questo articolo cos’è la narrazione? Commenta e condividi!

READ  Storytelling per imprenditori: le tre storie che dovresti conoscere

Lo storytelling è una delle tante tecniche che un Community Manager può applicare alla propria gestione dei Social Network. Ecco perché questo è uno degli assi attorno a cui il Post-laurea in Storytelling e Transmedia Narrative da IEBSchool. Se vuoi formarti in una scuola all’avanguardia nell’innovazione, questa è la tua opportunità.

Torna su