Qué son los esports y cuáles son sus modelos de negocio emergentes

Perché investire negli eSport come azienda?

Sempre più aziende internazionali scommettono sugli eSports, un mondo che fino a poco tempo fa era valutato in modo sprezzante dalla società e che, oggi, è uno dei settori che si sta evolvendo e crescendo di più al mondo. Ma perché dovresti investire negli eSport come azienda? Continua a leggere e ti diremo tutto.

Potrebbe interessarti anche: Master in gestione degli eSport

Master in eSport Management presso IEBS

Attualmente, gli eSport hanno milioni di follower, una nicchia di mercato che sempre più aziende stanno valutando nelle proprie strategie di marketing. marketing e pubblicità. Si prevede infatti che nel corso di quest’anno 2020 superi i 1.500 milioni di euro di affari. Una cifra non trascurabile se si considera che si tratta di un settore relativamente nuovo e volatile. Anche se è vero che la crisi del coronavirus ridurrà queste previsioni, come nel resto dei mercati.

Se parliamo di Italia, gli investimenti pubblicitari in Italia negli eSport dovrebbero raggiungere i 175 milioni di euro nel 2020, secondo il fornitore di servizi tecnologici, Adglow.

È un settore inarrestabile e in continua crescita. Oggi, i fan degli eSports consumano un gran numero di competizioni online o in televisione e riempiono persino gli stadi come è successo con gli sport tradizionali. In Italia, Il mondo dei videogiochi sta crescendo molto velocemente.

È redditizio investire negli eSports?

Questa è la grande domanda, dal momento che, nonostante la sua crescita e la sua grande popolarità, il eSport sono opportunità di investimento che le aziende devono gestirema è redditizio investire negli eSports?

È vero che siamo in un grande momento economico per i videogiochi, ma questo rialzo non significa che non dobbiamo fare le cose bene e prestare molta attenzione all’equilibrio tra entrate e spese.

Gli eSport spostano molti soldi, ma ci sono molti esempi di aziende e team che sono entrati in questo mondo e non ne sono usciti bene. Questo perché diversi fattori devono essere presenti affinché l’ingresso in questo business sia redditizio. Ad esempio, gli sponsor guadagnano denaro in base ai risultati sportivi delle squadre e al loro coinvolgimento con il pubblico. Se una squadra è in una serie di sconfitte, l’investimento che uno sponsor ha fatto in essa può ritorcersi contro.

READ  Come costruire un team di content marketing?

Questo mondo complesso, infatti, racchiude un gran numero di attori principali che devono essere presi in considerazione, come marchi, aziende sponsor, tifosi, squadre sportive, influencer o creatori di contenuti. Pertanto, dobbiamo tenerne conto Gli eSport sono un modello di business che può essere redditizio solo se vengono soddisfatte una serie di condizioni favorevoliProprio come in qualsiasi attività tradizionale.

Motivi per investire negli eSport

Le ragioni principali per investire negli eSport sono le seguenti:

  1. Un settore in crescita

È un mercato in continua espansione e in cui cresce la spesa pubblicitaria in egual misura. Ma questa rapida crescita non può ancora essere vista come un business a breve termine, ma anche nel 2020 deve essere presa come un investimento a medio o lungo termine.

Essendo un settore instabile e nuovo, l’incursione delle aziende deve essere fatta a poco a poco, in modo che feedback ed esperienza migliorano i risultati. EQuesto è particolarmente importante per le aziende più piccole o quelle che provengono da mercati completamente diversi e hanno poca esperienza.

Dovresti cercare contenuti che si adattino a a pubblico molto ben segmentatoe allo stesso tempo essere creativi ed entrare in un nuovo mercato con le proprie regole.

  1. Gli eSport generano molto coinvolgimento

Qualcosa che non accade nello sport di una vita è la stretta relazione tra i professionisti e il pubblico che esiste negli eSports. I tifosi sono i più importanti e hanno un canale di comunicazione molto fluido con i loro idoli o giocatori preferiti. Questo lo rende un settore molto speciale e un ggran numero di opportunità di business legati da sfruttare.

Inoltre, questo maggiore coinvolgimento dei fan, insieme all’intrattenimento e al divertimento che provocano gli eSport, creano i consumatori sono molto più ricettivi alle campagne pubblicitarie e di marketing delle aziende.

  1. Si raggiunge un pubblico segmentato difficile da raggiungere con altri mezzi

Gli utenti di eSports sono giovani e hanno uno stretto rapporto con la tecnologia. Sono un pubblico molto specifico che è anche uno dei più difficili da raggiungere con i mezzi tradizionali.

Il consumo immediato e illimitato del tempo libero rende difficile trattenerli e trattenerli. Ma gli eSport sono un mezzo imbattibile per le aziende per superare queste barriere che sarebbe impossibile attraversare in altro modo.

  1. Influenzatori di questo mercato
READ  5 +1 trucchi per migliorare la tua strategia di remarketing

Come in ogni altro sport, anche negli eSports ci sono influencer e le star dei media che sono una miniera d’oro per i marchi. Possiamo trovare creatori di contenuti, giocatori e presentatori che mobilitano migliaia di persone ogni giorno e sono l’aggancio perfetto con cui le aziende competono per attirare nuovi clienti.

Questi influencer raggiungono un vasto pubblico grazie ai loro social network. Affinché Scommettere sull’influencer giusto sarà molto importante per il tuo marchio. Può fare la differenza tra successo o fallimento

  1. La pubblicità negli eSport non è percepita come invadente

Un altro dei motivi principali per cui gli eSport sono una buona opportunità di business è che di solito lo è l’investimento in pubblicità è molto efficace.

Questo perché c’è una certa percezione nel pubblico che le pubblicità non siano invasive, ma che l’esperienza pubblicitaria sia positiva. Pertanto non c’è un rifiuto generale.

Secondo l’azienda Hub di ricerca sull’intrattenimentostrettamente legati al mondo degli eSport, i giocatori di videogiochi apprezzano la pubblicità del mondo degli sport elettronici più della pubblicità tradizionale, poiché di solito è meglio integrata.

Opportunità di business

Le aziende ne hanno una buona quantità opzioni per entrare nel mondo degli eSports, come ad esempio:

  • creazione di squadre professionistiche gareggiare in campionati
  • Gestisci il diritti audiovisivi delle leghe e dei campionati
  • Crea agenzie di marketing che gestiscono l’immagine di squadre, giocatori e campionati professionistici
  • Sviluppatori di videogiochi e software
  • Entra nella partecipazione delle società già legato agli eSports
  • Investimenti in società organizzatrici tornei e campionati
  • Società di merchandising o periferiche come tastiere, mouse, apparecchiature informatiche, ecc.

Successi e fallimenti delle aziende che sono entrate negli eSports

Se iniziamo a parlare di fallimenti, dovremmo sempre tenerlo a mente Bufera di neve, la famosa azienda responsabile di titoli ampiamente giocati come Starcraft o World of Warcraft. Il suo titolo Heroes of the Storm è attualmente un disastro economico nel mondo degli eSports. L’azienda non è stata in grado di fare un buon marketing di questo titolo, né è stata in grado di eguagliare i succulenti premi che altri giochi come League of Legends o Counter Strike hanno assegnato nei tornei faccia a faccia. Questi fattori e alcuni altri hanno reso Heroes of the Storm oggi un eSport residuale, sia in termini di audience che in termini economici.

READ  Differenze tra marketing B2C e B2B

Se entriamo nel mondo di LOL, abbiamo anche esempi di squadre che non sono riuscite ad avere l’impatto previsto. L’esempio più chiaro è la squadra di PAM eSport, un gruppo che non sapeva come monetizzare un settore in via di sviluppo e che manca da quasi due anni. Nonostante il supporto di aziende potenti come Vodafone o il produttore Asus, ha avuto seri problemi finanziari che non ha potuto sopportare e ha dovuto sciogliere.

Dall’altro lato della medaglia, abbiamo un buon numero di storie di successo. Uno dei più noti è il caso della squadra di lol g2, con presenza nel campionato europeo e spagnolo. Il suo CEO, Ocelote, è uno dei più icone di questo videogioco e attualmente uno degli imprenditori di maggior successo del settore. Ocelote ha optato in questi mesi per l’ingaggio di un gran numero di influencer del mondo degli eSports come Ibai Llanos o Reven, grazie ai quali sta promuovendo il proprio brand e riscuotendo un grande successo di pubblico.

Il fenomeno degli e-sport è in continuo sviluppo e il suo limite non può ancora essere intravisto. Per questo, anche con un certo rischio, sempre più aziende scommettono molto su questo settore incipiente. Come in tutti i mercati tradizionali, l’esperienza e il buon lavoro fanno parte del successo o del fallimento di un’azienda.

In data odierna, ci sono un buon numero di marchi che stanno ottenendo molti profitti dall’investimento negli eSport, ma ci sono anche molti altri che hanno perso soldi.

Cosa ne pensate di questo articolo in cui vi spieghiamo il perché investire negli eSport? Commenta e condividi!

Se quello che vuoi è dedicarti al 100% agli eSports e concentrare la tua carriera professionale su uno dei settori più potenti, allenati presso Master in gestione degli eSport Che cosa stai aspettando?

Torna su