Gli hack più attuali degli esperti di Growth Hackers: tutto quello che è successo in Parliamo di Crescita!

Gli hack più attuali degli esperti di Growth Hackers: tutto quello che è successo in Parliamo di Crescita!

Il Growth Marketing ha trovato una nicchia all’interno del movimento Barcelona Tech Spirit grazie a Let’s talk about Growth! Una seconda edizione che ha riunito 150 partecipanti e 6 relatori come Patrick Wind, Pedro Serrano di Milanuncios o Marcos Herrera di Smartbrand. Vi diciamo cosa è successo in ciascuna delle presentazioni!

Master in Marketing Automation e Growth Hacking

Cosa è successo in Parliamo di Crescita!?

Dopo il successo dell’evento Let’s talk about Growth in cui si è parlato di Growth Hacking, dalla scuola e insieme a Smartbrand Abbiamo organizzato una seconda edizione con l’obiettivo di scoprire tutto su crescita del business, Marketing Automation e trasformazione digitale per mano di grandi esperti del settore attraverso diverse presentazioni, una tavola rotonda e, successivamente, godersi un afterwork in cui i partecipanti hanno potuto per parlare con ciascuno dei relatori e fare rete tra loro.

Hack per acquisire lead

Daniel Isern, fondatore di Blugon, una piattaforma che aiuta i viaggiatori a ottenere un risarcimento per i voli in ritardo o cancellati e in caso di negato imbarco o smarrimento del bagaglio, ha spiegato in dettaglio 6 hack che ogni crescita deve implementare:

Daniel Isern, fondatore di Blugon

  1. Crea più pagine di destinazione
  2. Rimuovere i collegamenti sulle pagine di destinazione
  3. Metti la tua CTA sulla destra
  4. Ripeti la CTA sopra e sotto la copia
  5. Convalida i moduli in tempo reale
  6. Aggiungi qualcosa di gratuito alla tua offerta
READ  FUD: sconfiggere la concorrenza attraverso la paura

Passaggi molto semplici, ma fanno la differenza nel tasso di conversione.

Hack per l’acquisizione di piombo – Daniel Isern #LetsTalkAboutGrowth

Growth Hacking: 5 consigli indiscutibili per il successo

Allontanandosi dai consigli, Pedro Serrano direttore marketing di Milanuncios ci ha raccontato la sua esperienza decennale all’interno di questa grande azienda.

Gli hack più attuali degli esperti di Growth Hackers: tutto quello che è successo in Parliamo di Crescita!  - Design senza titolo 1024x683 Pedro Serrano Direttore Marketing di Milanuncios

Ciò che conta per lui è l’atteggiamento, spingere e credere nei progetti che porti avanti, ha voluto lasciarci anche 5 spunti importanti:

  1. vendi bene la tua idea a tutti i dipartimenti chiave: UX, Tech, Data e business.
  2. rompere le cose: Se non esci dalla tua zona di comfort, non impari mai.
  3. Essere indipendente: Dovresti sempre avere un minimo di design, front-end e dati.
  4. Non cadere nell’idea: definire l’obiettivo, definire i risultati chiave, definire il follow-up e prendere decisioni.
  5. Per finire: una volta lanciata l’idea, è tempo di pregare

Hacking della crescita: 5 consigli indiscutibili per il successo – Pedro Serrano #LetsTalkAboutGrowth

AARRR è morto

La presentazione di Marcos Herrera si è concentrata sui circuiti di crescita o Cicli di crescita, Quali sono? I circuiti di crescita sono sistemi chiusi in cui l’input genera output. Questa uscita può essere invertita nuovamente nell’ingresso. Esistono cicli di crescita che servono diverse creazioni di valore, inclusi nuovi utenti, utenti di ritorno, ecc.

Gli hack più attuali degli esperti di Growth Hackers: tutto quello che è successo in Parliamo di Crescita!  - cornici da fabbro 1024x683 Marcos Herrera Responsabile della crescita presso Smartbrand e eBay

Come usarli su Instagram? Con la fidelizzazione dei clienti attraverso la personalizzazione:

  • Notifiche con cui incoraggiare l’utente a generare nuove conoscenze
  • Retribuzione sociale sotto forma di commenti, Mi piace o condivisioni, qualcosa che l’utente percepisce come qualcosa di positivo
  • Contenuto generato dall’utente, l’utente si impegna a generare contenuto per avere un impatto
  • Visualizzazione, altri utenti vengono raggiunti attraverso la loro attività sulla piattaforma
READ  Come i marchi dovrebbero adattarsi ai gusti della generazione Z
Torna su