Guida completa al marketing sportivo

Guida completa al marketing sportivo

Il marketing si è evoluto negli ultimi anni per raggiungere quasi tutti i settori di attività, tuttavia, se ce n’è stato uno in cui ha avuto un impatto speciale, è stato nel marketing sportivo. La richiesta di professionisti specializzati in questa branca del marketing è cresciuta negli ultimi anni grazie all’evoluzione che questo settore ha vissuto e, d’altra parte, all’influenza che il marketing sportivo nell’ambiente digitale e nei social network. In questo articolo ti mostreremo cos’è il marketing sportivo e il suo rapporto con le nuove tecniche di marketing.

Potrebbe interessarti anche: Master in Digital Marketing

Cos’è il marketing sportivo

Il marketing sportivo fa già parte dell’essenza dello sport; vediamo pubblicità sulle magliette, nei campi, e ora anche nelle reti. Le strategie di comunicazione e marketing all’interno del mondo dello sport sono diventate uno sport a sé stante. Qual è il tuo obiettivo? Nel primo soggiorno, guadagnare soldie secondo, soddisfare le esigenze e i desideri delle persone che praticano sporte, creando per loro prodotti e servizi finalizzati allo svolgimento di attività fisica o legati al mondo dello sport.

In marketing sportivo troviamo vari elementi che lo compongono e che convergono in tutte le strategie: marchi, federazioni, club, associazioni, istituzioni e anche palestre o imprese il cui asse ruota attorno all’attività fisica.

Il marketing sportivo Ha acquisito molta forza negli ultimi tempi grazie alla crescita dell’industria sportiva in sempre più paesi, all’inarrestabile commercializzazione di questo settore e alla realizzazione di diversi eventi sportivi in ​​tutto il mondo, seguiti da milioni di persone provenienti da tutto il mondo.

Questo è il motivo per cui sempre più aziende e organizzazioni diverse vedono grandi opportunità in questo settore, e questo è tutto lo sport è passato dall’essere solo intrattenimento ad essere un forte potere economico e sociale per il mercato.

All’interno del marketing sportivo Dobbiamo distinguere tra la promozione di eventi ed enti sportivi e la diffusione di marchi o prodotti attraverso questi eventi ed enti.

Ma allo stesso tempo si tratta di due modalità che possono essere perfettamente complementari e realizzate simultaneamente. Ad esempio, nel Campionato mondiale di nuototenutasi a Barcellona nel 2013, una strategia di marketing dell’evento stesso basato sull’attrazione del pubblico e nella diffusione dei valori associati: all’interno dell’evento, gli sponsor (Nikon, Speedo, Yakult, ecc.) hanno avuto spazi per promuovere i propri prodotti e valorizzare il branding attraverso stand, campioni di prodotto, poster, ecc.

Pertanto, ciò che vuoi promuovere può essere a prodotto, servizio o esperienzae la stessa attività di marketing può essere diretta alla promozione di più elementi che, per i loro valori, si integrano e, quindi, si beneficiano a vicenda.

Uno dei fondatori del marketing sportivo fu Philip Knight, che iniziò a creare strategie per rivoluzionare il settore sportivo e vedere negli atleti l’opportunità di trasformarli in star dei media e, logicamente, che anche il brand ne ottenga un vantaggio.

Cavaliere, co-fondatore di Nike, è stato uno dei responsabili di trasformare calzature e abbigliamento sportivo in veri e propri articoli di lusso, con un posizionamento nettamente differenziato rispetto alla concorrenza. Per fare questo, Nike ha collaborato con Michele Giordano, la giovane promessa del basket del momento, e ha creato l’innovativo modello di sneakers Air Jordan. Da quel momento in poi, molti brand hanno adottato questa stessa filosofia di associare i valori agli atleti.

READ  5 nuove sfide di marketing imposte dalla trasformazione digitale

Tipi di marketing sportivo

Tenendo conto di quanto spiegato sopra, possiamo dividere il marketing sportivo in quattro tipologie:

Marketing per eventi sportivi

Gli eventi sportivi stanno diventando sempre più numerosi e sempre più dipendenti dagli sponsor, dagli sponsor e dal marketing pubblicitario che circonda un evento di questo tipo. Qui l’obiettivo è, da un lato, comunicare e promuovere l’evento sportivo, e dall’altro, dare visibilità agli sponsor e ai marchi che hanno investito e scommesso sull’evento.

Marketing di prodotti o servizi sportivi

L’obiettivo è promuovere la vendita di altri prodotti attraverso lo sport. In questo modo i prodotti o servizi vengono associati ai valori intrinseci di uno sport o di un atleta al fine di attrarre lo stesso target di riferimento e aumentare il coinvolgimento. In questa sezione, merita un’attenzione particolare la questione dell’utilizzo di celebrità, crack o atleti di alto livello da parte dei marchi per migliorare il livello di fidelizzazione. È dimostrato infatti che i fan dei grandi atleti rimangono fedeli al marchio che li sponsorizza. Da qui i contratti multimilionari che molti atleti ricevono per il fatto di vestirsi con un marchio o di indossarne i pezzi mentre gareggiano.

Marketing di enti o atleti

In questo caso, gli enti o le squadre di marketing degli atleti sono responsabili della promozione delle loro attività e della diffusione della consapevolezza nel pubblico. Ad esempio, potremmo includere casi di Kilian Jornet o Josef Ahramcosì come Toro Rosso.

Marketing sportivo in generale

Lo sport è attualmente un pilastro fondamentale della nostra società, per questo sia gli enti pubblici che le associazioni private dedicano tempo e sforzi alla promozione di sane abitudini legate alla pratica sportiva.

Marketing sportivo sui social

Come già sappiamo, il social media Hanno completamente cambiato il modo in cui ci connettiamo con il mondo. In questo modo le aziende hanno imparato ad ascoltare i propri clienti, a dare importanza all’individuo e ad offrire ai propri consumatori storie e informazioni che gli piacciono davvero. E, cosa ancora più importante, hanno anche imparato che le persone che esprimono un impegno genuino nei confronti dei prodotti e servizi di quel marchio acquistano importanza e rendono il marchio molto più interessante.

Lo sport muove passione, impegno, positivismo e, arrivando all’élite, sviluppa anche quel fenomeno tifoso che fa gli atleti sono il modo più diretto per raggiungere il consumatore.

I social network sono un ottimo strumento per evitare costose ricerche di mercato. Inoltre, sono anche il modo più breve e veloce per raggiungere un pubblico attraverso una persona che, in quella specifica comunità, ha più credibilità e follower di chiunque altro. L’atleta ha una vetrina di milioni di persone che ogni giorno sono interessate a ciò che fa, a ciò che consuma, ecc. e rende superfluo andare in negozio a vedere, ad esempio, gli ultimi scarpini di Cristiano Ronaldo. Ce li vende già direttamente tramite un tweet. Un unico messaggio per il quale il brand può pagare un oltraggio ma è comunque molto più abbordabile che fare uno spot televisivo.

Ci sono anche altri casi con altri atleti:

Guida completa al marketing sportivo - giocatori di twitter

Quando si parla di marketing sportivo non possiamo dimenticare l’ex centrocampista inglese David Beckham. La seguente frase di Stefano Gabbana riassume perfettamente l’altra sfaccettatura che ha reso famoso il calciatore: “Le cose hanno davvero iniziato a cambiare con gli uomini quando abbiamo iniziato a lavorare con David Beckham”.

Insieme a sua moglie Victoria Addams, sono diventati una coppia attraente per marchi di abbigliamento, riviste di moda, profumi e cosmetici, ecc. Alla fine, Beckham è apparso su numerose copertine di riviste e spot pubblicitari al punto da arrivare a guadagnare più soldi che con i contratti delle diverse squadre di calcio con cui ha gareggiato. L’inglese arrivava a guadagnare più di 20 milioni di dollari l’anno con i suoi contratti con Vodafone e Gillette. Inoltre, è stato nominato dalla rivista Time tra le 100 icone più influenti al mondo.

READ  Che cos'è la cura dei contenuti? Il ruolo essenziale della società dell'informazione

Secondo il Daily Mail, nel febbraio 2013, quando era nei ranghi del Paris Saint-Germain, il numero di dollari in vendita di magliette con il cognome Beckham ha raggiunto i 1.530 milioni, a cui si aggiungono quelli del Manchester United, del Real Madrid, del Milan, dei Los Angeles Galaxy e dello stesso PSG.

strategie di marketing sportivo

Crea contenuti accattivanti

Un trucco in cui gli specialisti marketing sportivo poter usare per attirare più clienti è creare contenuti coinvolgenti con l’aiuto di personaggi sportivi famosi.

Gli appassionati di sport condividono continuamente contenuti con i loro amici, il che significa che possono attingere alle reti di persone che il loro pubblico di destinazione conosce. Più della metà dei fan segue le proprie squadre preferite sui social media, quindi puoi farlo impegnarsi digitalmente alla clientela se sono anche appassionati di sport.

Pianifica il tempo di pubblicazione del messaggio

La maggior parte dei fan preferisce avere contenuti coinvolgenti subito prima dell’inizio del gioco, poiché oltre il 70% è entusiasta dei contenuti pre-partita durante e dopo l’evento.

Quando commercializzato a tifosi prima della partitail marchio è parte dell’emozione che ne guida l’identità e lo sviluppo.

Sviluppa un pubblico di destinazione

UN pubblico di destinazione è il gruppo di persone a cui si rivolge direttamente il marketing. Assicurati di pensare al tratti del pubblicocome posizione, età, interessi e reddito.

Pensare prima a un mercato di riferimento ti consente di determinare come raggiungerlo e quali consumatori rivolgerti.

gare sportive

Un esempio di promozione di successo è l’uso dei concorsi. Un concorso può usufruire del emozione che i fan hanno già per il gioco, poiché sono motivati ​​​​a sentirsi vincitori anche se non sono atletici.

I concorsi entusiasmano le persone per ciò che hai da offrire ai loro clienti, il che li rende ottimi strumenti per raggiungere i clienti e motivare la tua base di clienti. Un esempio è Taco Bell, che ha speso $ 750.000 per un concorso che ha generato 224 milioni di visualizzazioni in un solo giorno.

Partnership di marca

I segni spesso associazioni di fiducia per generare risultati. Il Squadre sportive e i marchi stanno cercando di allinearsi tra loro mentre le aziende si concentrano sul diventare più basate sui dati.

I brand cercano nuove opportunità di investire in partnership, quindi sono sempre alla ricerca di nuovi modi per farlo accadere.

Condividi contenuti e foto

Alla maggior parte dei fan di oggi piace condividere i contenuti. Il motivo per cui si divertono così tanto è che consente loro di entrare in contatto con altri appassionati di sport che la pensano allo stesso modo che hanno interessi simili a loro.

Pertanto, affinché i tuoi contenuti siano efficaci, devono essere facili da condividere e devono anche essere abbastanza coinvolgenti da poter essere condivisi. Circa il 60% dei giovani tra i 18 e i 29 anni è interessato a guardare una partita di hockey attraverso i social media. sì 83% degli appassionati di sport controllano i social media mentre guardano una partita, non è una grande opportunità per te pianifica i tuoi contenuti sui social media effettivamente?

Sponsorizzazioni

le sponsorizzazioni sono modi altamente efficaci per costruire la consapevolezza del marchio. Queste tattiche sono altamente visibili; Pensa alle volte in cui hai visto loghi di marchi su auto da corsa o maglie da calcio.

READ  Come progettare strategie di Email Marketing redditizie

Questo tipo di sponsorizzazione aggiunge credibilità al marchio e trasforma un marchio più piccolo in un attore nazionale o addirittura globale. Il calcio è diventato un gioco globale e aziende di tutto il mondo sono presenti nelle divise da calcio e negli stadi sportivi. La Citi Bank, ad esempio, ha pagato un prezzo enorme per i diritti sul nome dello stadio di casa dei New York Mets. Per Citi Bank, questo tipo di esposizione significa che il marchio sarà costantemente citato dai commentatori sportivi.

Non dimenticare il mercato degli eSports

Potresti aver notato il Copertura ESPN frequente di campionati di eSport popolari. O forse un live streaming virale su Facebook, YouTube o Twitch.

Le entrate totali degli eSport nel 2017 sono state di 696 milioni di dollari e si stima che raggiungeranno la soglia di 1,5 miliardi di dollari entro il 2021. Celebrità, atleti e marchi stanno iniziando a essere coinvolti in partnership con squadre, giocatori, tornei e campionati di eSport.

Sorvegliare League ha firmato 12 squadre per la prima lega eSports al mondo con sede in città, con investimenti fatti da alcuni dei proprietari di maggior successo nel mondo degli eSport.

Riot ha introdotto un modello di franchising per le squadre alimentate dagli investimenti dei proprietari delle squadre NBA e dallo spazio di gioco endemico.

Intel Extreme Masters ha tenuto il suo torneo in Polonia con una partecipazione di 173.000 fan, diventando così il più grande evento live nella storia degli eSports.

Blizzard ha aperto un’arena dedicata agli eSport chiamata Blizzard Arena e il campionato mondiale di League of Legends ha raggiunto 60 milioni di spettatori unici online. Vuoi saperne di più?

Monetizza i tuoi contenuti video

Il contenuto video On-demand è una grande opportunità per le aziende che vogliono sfruttare il marketing sportivo per far crescere il tuo business.

I video live sono diventati uno standard per le grandi piattaforme come Facebook, Periscope, Instagram, Twitch o Livestream.

Questo mercato in rapida crescita dovrebbe raggiungere i 70 miliardi di dollari in tutto il mondo entro il 2021.

I video live sono molto più potenti dei video con script: quasi 3 volte più spettatori li guardano con un tasso di coinvolgimento medio 12 volte superiore.

Poiché il costo di produzione di più filmati scende vicino allo zero, ci sono più opportunità da portare spettatori sportivi dove vogliono essere davvero: sul campo di allenamento, negli spogliatoi e quando la partita è vinta o persa.

Come abbiamo visto, la grande influenza del marketing sportivo si è moltiplicata in tutto il mondo grazie all’evoluzione delle strategie pubblicitarie e del marketing online. Internet è ora una piattaforma di opportunità per aziende e atleti di pubblicizzare, commercializzare e distribuire i propri prodotti e servizi in tempi record. Per questo, attualmente, lo sport è uno dei settori con maggiori opportunità per sviluppare importanti campagne in ambito digitale.

Se vuoi distinguerti dalla concorrenza e aumentare i tassi di acquisizione, conversione e fedeltà dei clienti, non esitare a ottenere una formazione in Master in marketing digitale diventare uno specialista dei media digitali attraverso una solida base di conoscenze in marketing digitale, analisi e UX. Hai il coraggio? La vita è fatta per i coraggiosi! E se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con tutti i tuoi amici.

Torna su