Quale sarà il futuro della stampa 3D nelle aziende

Finora si può affermare che la stampa 3D è stata concepita come un’invenzione associata a un hobby che serviva solo a “creare” oggetti di base in casa.

Il fatto di poter progettare in formato digitale e stampare qualsiasi cosa in modo tridimensionale ha reso questa tecnica molto sorprendente al momento del suo lancio per la novità che comportava.

Come prevedi il futuro della stampa 3D?

Riuscire a creare un oggetto dal nulla, vedendo come prende forma gradualmente, ha suscitato grande aspettativa nel grande pubblico, presentando questa tecnologia come un fermo candidato a essere il pilastro centrale di quella che potrebbe essere una quarta rivoluzione industriale. Una tecnologia in grado di rivoluzionare il mondo del commercio e della logistica fino a trasformare il tradizionale modello di compravendita e forniture che si conoscono.

Ma in realtà, ad oggi, la stampa 3D non è ancora diventata, tutt’altro, un possibile motore che guida il nuovo cambiamento industriale. È rimasto nella mente dei consumatori di tutti i giorni come un dispositivo che consente di stampare oggetti semplici e con applicazioni domestiche molto semplici. Non si è ancora posizionato come tecnica di produzione nella mente dei consumatori.

Si comprende anche il “parziale oblio” che la stampa 3D ha subito se si tiene conto della componente economica, il prezzo elevato delle stampanti non conferisce loro il carattere di un prodotto di consumo di massa. E questo è un passo fondamentale che deve essere compiuto affinché la stampa 3D finisca per trionfare e che il suo pieno potenziale sia apprezzato da consumatori e aziende. È vero che questo mercato, come tanti altri, è molto diverso a seconda dell’area geografica in cui si trova, con gli Stati Uniti come la grande potenza praticamente monopolistica che domina nella stampa 3D.

READ  Scopri la storia di Internet dalla sua prima connessione ad oggi

Esistono diversi libri e numerosi siti web che parlano di stampa 3D da un punto di vista tecnico-professionale e che focalizzano i loro contenuti sull’intera applicazione che questa tecnologia offre. Ma ci sono ancora più siti web e articoli che si concentrano su questa tecnica come qualcosa che mira sempre più a cambiare la nostra società moderna.

Nella società BQ lavorano da tempo per avvicinare la tecnologia alle persone, rendendo la stampa 3D accessibile a chiunque sia interessato e voglia imparare. Raggiungono questo obiettivo con la loro nuova stampante intelligente che mira a trasformare questo prodotto in un bene di consumo e che tutti possono avere una stampante 3D a casa. Ma come è nata questa tecnologia? Come ti trovi attualmente nel commercio mondiale?

Questo è l’obiettivo di studio di questo seminario web, analizzare in cosa consisterebbe un nuovo modello economico basato sulla stampa 3D e cosa significherebbe per molte applicazioni e settori. Per questo, verrà spiegato in dettaglio in cosa consiste il processo, cosa comporta la sua attuazione e chi coinvolge nella sua catena del valore.

Per democratizzare la stampa 3D e raggiungere efficacemente ovunque, è necessario rispondere alla domanda su cosa serva la stampa 3D. La stessa cosa è successa con gli smartphone, non ci sono riusciti fino a quando non sono diventati qualcosa di essenziale per la popolazione che li ha fatti produrre e consumare su larga scala.

Ecco perché bisogna cambiare il paradigma della popolazione verso il modo di vedere questa tecnologia ancora sconosciuta a molti. È necessario posizionare le aziende per avvicinare la stampa 3D agli utenti finali con proposte che siano economicamente accessibili e che offrano risultati che aggiungano valore.

READ  Lezioni dalla storia di Apple: 40 anni di successi

La quarta rivoluzione industriale è già una realtà grazie all’era di internet, dei dati e dell’informazione. Ma rappresenta anche una rivoluzione nel mondo produttivo in cui la stampa 3D giocherà il ruolo principale su cui si baserà il futuro del commercio mondiale.

Per questo motivo, le aziende richiedono attualmente professionisti con le competenze e le capacità necessarie per affrontare le sfide poste dalla trasformazione digitale. Abilità che la formazione come il Programma esecutivo in Trasformazione digitale di Tektankti aiutano a raggiungerlo.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Torna su