Nuovo regolamento sulla protezione dei dati per le istituzioni educative

Nuovo regolamento sulla protezione dei dati per le istituzioni educative

Nel settore educativo, come quello in cui operiamo nella nostra scuola, hai il dovere di salvaguardare i dati dei tuoi studenti. Ogni bando accademico genera una montagna di dati degli studenti, per questo ti diciamo quali dovrebbero essere le misure del nuovo regolamento sulla protezione dei dati per le istituzioni educative.

Indice dei contenuti:

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore la nuova legge RGPD o GDPR (General Data Protection Regulation), una legge secondo la quale tutte le istituzioni fisiche con presenza nell’Unione Europea (UE) e le organizzazioni svolgono la propria attività professionale o commerciale beni e servizi ai cittadini dell’UE e che tale attività comporta la raccolta e l’analisi dei loro dati devono essere conformi.

Quali dati producono le istituzioni educative?

I dati sono di vitale importanza per le istituzioni educative come scuole o università. La documentazione deve essere chiara e precisa, con un registro elaborato che crea un ampio database di: file, flussi di posta elettronica, consegne al campus, ecc. che richiedono una politica documentata per la protezione, conservazione ed elaborazione di tali dati.

In primo luogo, troviamo il curriculum, cioè le conoscenze che i professionisti trasmettono agli studenti durante il processo di apprendimento. Ogni materia e insegnante ha il proprio e deve condividerlo con l’istituto.

D’altra parte, abbiamo il corpo di dati, le informazioni raccolte su studenti, professionisti dell’insegnamento e professionisti non insegnanti oltre a quello dell’istituto stesso. Qui arrivano i dati derivati ​​dai processi amministrativi e ovviamente si tratta di informazioni altamente sensibili.

READ  Ruoli e sfide del Chief Innovation Officer per il 2020

Come è regolata la protezione dei dati per gli istituti di istruzione

I proprietari di questi dati sono le istituzioni educative e devono essere loro a proteggerli e gestirli per salvaguardarne la sicurezza. L’Unione Europea prende di mira tutti i dati dei cittadini dell’UE poiché il nuovo GDPR riguarderà tutte le aziende che richiedono dati dagli europei indipendentemente dalla loro origine.

I dati accompagnano la vita di tutti gli studenti durante tutte le fasi della loro vita educativa e la loro buona gestione è essenziale per la loro carriera e la successiva vita lavorativa.

Chiavi nel nuovo regolamento sulla protezione dei dati per le istituzioni educative

Tra le principali novità che troviamo in questa nuova riforma troviamo le seguenti chiavi:

Il Privacy personale: Con la nuova normativa, gli utenti hanno diritti sui propri dati. Queste sono alcune delle azioni che possono gestire:

  • Accesso ai tuoi dati personali
  • Possibilità di correggere gli errori nei tuoi dati personali
  • Cancellazione dei tuoi dati personali in caso di opposizione al trattamento dei tuoi dati personali
  • Possibilità di sfruttare i propri dati personali

Il Controlli e notifichela nuova legge prevede:

  • Proteggere i dati personali con adeguata sicurezza
  • Avvisare le autorità di violazioni dei dati personali
  • Documentare il trattamento dei dati personali
  • Conservare i record dettagliati sul trattamento dei dati e il consenso

Il Politiche trasparenti:

  • Chiara notifica della raccolta dei dati
  • Spiegazione delle finalità del trattamento e dei casi di utilizzo
  • Definizione delle politiche di conservazione e cancellazione dei dati

Il ICT e formazioneobbligatorio per le istituzioni educative:

  • Il personale dovrebbe essere formato sulle nozioni di privacy
  • Le politiche sui dati relativi a studenti, personale e appaltatori saranno aggiornate
  • È necessario nominare un responsabile della protezione dei dati e, se necessario, assumere uno specialista
  • La creazione e la gestione del fornitore devono essere conformi
READ  Formazione online vs. Formazione in presenza: vantaggi, svantaggi e come scegliere il meglio

In che modo il GDPR influenzerà le istituzioni educative?

Le nuove regole che la nuova riforma del GDPR comporta interessano quotidianamente le istituzioni educative, fornendo loro la regolamentazione necessaria per gestire e proteggere questi dati attraverso le buone pratiche. Queste sono le misure in cui le istituzioni educative sono maggiormente colpite.

Il valorizzazione dei diritti alla privacy personaleuna delle principali riforme con cui si attua il GDPR è la protezione dei dati delle persone, inclusi studenti, insegnanti o professionisti del centro, all’interno dell’UE quali:

  • Avranno accesso ai tuoi dati e avranno la possibilità di correggere inesattezze
  • Possibilità di cancellare i dati
  • Opporsi al trattamento dei propri dati da parte di terzi
  • Sposta i tuoi dati

UN maggiore obbligo di documentare i processi e proteggere i datiD’ora in poi, le istituzioni educative saranno obbligate a mostrare dati e prove della loro conformità alle segnalazioni e all’obbligo di trasmettere irregolarità nella protezione dei dati entro un periodo massimo di 72 ore.

D’ora in poi il le sanzioni saranno più severe per il mancato rispettole istituzioni educative devono affrontare gravi multe per non aver risposto alla nuova legge GDPR.

Da dove cominciare se gestisci un istituto di istruzione

Senza dubbio, se gestisci un centro educativo, l’ingresso della legge GDPR avrà un grande impatto, poiché richiede un aggiornamento delle politiche sulla privacy personale, un’implementazione o un rafforzamento dei controlli sulla protezione dei dati nonché procedure di notifica con Alta trasparenza politiche che integrano tecnologia e formazione nelle procedure aziendali.

Fondamentalmente il Il GDPR si concentra su quattro passaggi chiave:
1. Identificare quali dati personali sono conservati e dove sono archiviati
2. Regolamentare l’uso e l’accesso ai dati personali
3. Proteggere i controlli di sicurezza al fine di prevenire, rilevare e rispondere a vulnerabilità e violazioni dei dati
4. Informare e segnalare informazioni sulla gestione dei dati e le notifiche di violazione

READ  Neurodidattica, il trend che cambierà l'educazione

Vuoi espandere di più? Allora non perderti questo interessante Webinar:

Senza dubbio, la protezione dei dati è un diritto fondamentale di tutte le persone e deve essere regolata in modo obbligatorio.In Internet le informazioni sono più sensibili e devono essere trattate adeguatamente per garantire la protezione dei dati dei tuoi utenti. Se vuoi approfondire questo argomento e allenarti per essere un grande professionista, non esitare a dare un’occhiata Executive Master in Digital Marketing, Analytics e UX di IEBSchool dove troverai un modulo specializzato in aspetti legali.

Torna su