Igiene dei dati: in cosa consiste e buone pratiche per sanificare i dati

Igiene dei dati: in cosa consiste e buone pratiche per sanificare i dati

La sanificazione dei dati è una pratica necessaria che consiste nella pulizia, manutenzione e revisione delle risorse IT che un’azienda accumula nel corso degli anni. È un investimento di vasta portata perché, nel lungo periodo, significa ottimizzazione delle risorse, riduzione dei tempi e potenziamento dei processi decisionali. Vuoi saperne di più su cosa il Igiene dei dati? Continua a leggere!

Cos’è l’igiene dei dati?

Senza dubbio il grandi dati Sta guadagnando molta importanza negli ultimi anni, e non è da meno. Viene utilizzato per aumentare le informazioni che un’azienda ha sui propri clienti. In altre parole, i Big Data agiscono come un moltiplicatore di forza e questo fornisce alle organizzazioni una maggiore intelligenza sugli utenti. Ma i Big Data hanno una grande debolezza, che è ciò che intendiamo come “dati sporchi o dati sporchi”È qui che nascono anche termini come pulizia dei dati o pulizia dei dati.Questo gruppo comprende di tutto, dai dati duplicati ai dati imprecisi, e questo rappresenta una grande minaccia, poiché può cambiare completamente i risultati di un’azienda.

Le informazioni che un’azienda ha sui propri clienti è uno degli elementi più importanti di un’organizzazione. Quando i lavoratori attuano strategie o prendono decisioni sulla base di dati sporchi, cioè dati errati, questo può giocargli brutti scherzi. Secondo vari studi, circa il 30% circa dei professionisti del marketing e delle vendite ritiene di potersi fidare dei propri dati crm. In effetti, secondo uno studio IBM, la scarsa qualità dei dati costa all’economia statunitense circa 3,1 trilioni di dollari all’anno. Si stima che costi alle aziende il 12% delle entrate totali.

READ  I corsi gratuiti in Big Data da non perdere

Detto questo, cos’è allora? Igiene dei dati? È il processo di smistamento dei dati errati, duplicati, obsoleti o non utilizzati in base alla fase del ciclo di vita per l’archiviazione, l’archiviazione o la distruzione. Seguendo questa pratica, le organizzazioni possono sempre sapere dove si trovano i propri dati durante tutto il loro ciclo di vita e ridurre la quantità di dati archiviati distruggendoli con successo per ridurre al minimo i rischi.

Buone pratiche nell’igiene dei dati

In breve, potremmo definire Igiene dei dati come i processi che vengono eseguiti per garantire la pulizia dei dati. Questi sono considerati puliti se sono relativamente privi di errori. Ma l’igiene dei dati è molto più che garantire di avere le informazioni giuste quando ne hai bisogno, si tratta di creare un processo più ampio intorno alla gestione dei dati. Prossimo, Spieghiamo le buone pratiche durante l’unione e l’eliminazione dei dati:

Eseguire un controllo

Prima di iniziare questo progetto, è necessaria, per così dire, una valutazione del terreno. Per fare questo, devi valutare la qualità dei dati di tutti i sistemi utilizzati dall’azienda per memorizzare le informazioni sui clienti. Quindi determinare quali origini di immissione dati sono necessarie per ciascun sistema.

A volte la raccolta di troppe informazioni è contro di noi, poiché può portare a un sovraccarico di dati e aumentare la percentuale di dati errati. Se le origini di immissione dei dati non sono rilevanti durante la conversione dei lead, dovrebbero essere rimosse.

Rileva quali piattaforme utilizziamo

Dalla mano del punto precedente, è anche necessario rivedere di quali azioni Raccolta di informazioni stiamo usando. Ciò include moduli di registrazione, moduli di indagine, moduli di download di documenti, ecc. Bisogna valutare quali sono fondamentali e se ben pianificate.

READ  Che cos'è e cosa fa un Data Scientist o Data Scientist?

Ad esempio, se ai potenziali clienti viene chiesto di inserire informazioni personali troppo presto nel processo di pagamento, molti di loro potrebbero scegliere di fornire informazioni false. Potrebbe essere perché vogliono proteggere il loro anonimato. È anche possibile che se ci sono troppi campi da compilare in un modulo, scrivono informazioni false per accelerare il processo. Tutto ciò fa aumentare la percentuale di dati sporchi.

Aggiorna i dati in tempo reale

In molti casi i dati sono soggetti a obsolescenza. I clienti possono spostarsi, cambiare telefono, lavoro, azienda, ecc. Il deterioramento dei dati è rapido. Ciò si traduce in professionisti che inviano i messaggi sbagliati ai clienti sbagliati. marketing e vendite.

Alcuni studi affermano che fino al 18% di tutti i numeri di telefono e il 21% degli amministratori delegati cambiano ogni anno. Ma non solo le posizioni alte, fino al 60% delle persone cambia lavoro all’interno delle proprie aziende ogni anno.

Automatizza il processo

Come in quasi tutto, vale la pena investire tempo e fatica nell’acquisizione sistemi automatici in grado di aggiungere, pulire e cancellare dati senza doverlo fare manualmente. Questi tipi di sistemi possono analizzare grandi quantità di dati e utilizzare algoritmi per rilevare anomalie o guasti.

Gli esseri umani commettono spesso errori e non possiamo farne a meno. A volte un errore che passa inosservato, come un errore di ortografia, può portare a una maggiore incidenza. La pulizia manuale dei dati può essere il peggior incubo di qualsiasi dipendente, poiché richiede molto tempo e dispendio di tempo.

Aggiungi regole e restrizioni standard

L’intero team deve seguire le stesse regole per evitare duplicazioni. Considera quali campi di input dovrebbero essere standardizzati. Ad esempio, la distinzione tra maiuscole e minuscole dovrebbe essere rimossa a meno che non sia assolutamente necessario. Anche i saluti come Ms. o Ms. dovrebbero essere standardizzati, così come le abbreviazioni negli indirizzi, che dovrebbero essere convertite in parole intere o viceversa.

READ  Come e perché essere un esperto di cybersecurity

Per quanto riguarda le restrizioni, di solito pensiamo a quali campi dovrebbero essere obbligatori e se possono essere stabilite restrizioni di intervallo per impedire agli utenti di inserire valori diversi da una certa soglia, ad esempio.

Stessa azienda, stesso CRM

In molte aziende, i dipartimenti di Vendite e marketing Ognuno va per la sua strada. Tendono a parlare la propria lingua e hanno il proprio stile e formati di dati. Pertanto, è imperativo che tutti i dipartimenti coinvolti nell’aggiornamento delle informazioni sui clienti siano allineati sull’accuratezza dei dati. L’integrazione è solitamente l’approccio migliore per favorire una buona comunicazione tra i due team.

Cosa ne pensi di questo articolo Igiene dei dati? Lascia i tuoi commenti e condividi!

E se vuoi diventare un esperto di Big Data, allenati con il Master in Data Science e Business Intelligence. Imparerai, dalla pratica, ad utilizzare tutti gli strumenti che Data Science, Big Data e Business Intelligence ci forniscono. Noi ti aspetteremo!

Torna su