Database NoSQL vs SQL: cosa sono e in che cosa differiscono?

Database NoSQL vs SQL: cosa sono e in che cosa differiscono?

L’industria tecnologica è caratterizzata dalla sua enfasi sull’innovazione e sulle soluzioni emergenti. In questo senso, i database giocano un ruolo fondamentale, in quanto gruppi di informazioni organizzate da utilizzare in seguito, e sono diventati una necessità per qualsiasi software. Per approfondire bisogna saper distinguere tra database relazionali e non relazionali. o cosa è più facile NoSQL contro SQL. Vuoi sapere cosa sono e in cosa consistono? Non perderlo!

Database NoSQL e SQL

Il cambio a Database NosQL è una delle mosse di crescita più popolari oggi. Tuttavia, sebbene molte aziende stiano gradualmente passando a questo tipo di database, SQL continua a dominare il settore. Vediamo le differenze tra NoSQL e SQL.

Cosa sono i database SQL?

Questo modello di database ha una lunga storia e si distingue per la sua efficienza nell’organizzazione delle informazioni. Funziona con a linguaggio strutturato di consultazione che permette una grande portata. Inoltre, è un sistema di gestione di database relazionali multithread, multiutente. Per darci un’idea della sua importanza, ce l’ha oltre sei milioni di installazioni. Lo usano le aziende a livello di Wikipedia, Google, YouTube o Facebook.

Tra i vantaggi di SQL troviamo che sia il suo utilizzo che i profili che lo conoscono sono la maggioranza e, quindi, più economici. D’altra parte, poiché sono sul mercato da molto tempo, hanno un supporto migliore e prodotti migliori per gestirli.

Memorizza i dati correlati nelle tabelle e questi, a loro volta, sono costituiti da più dila con campi informativi in ​​cui vengono inseriti i dati. Per farlo funzionare, è necessario definire in anticipo lo schema di queste tabelle. Sono ancora preferiti oggi perché sono diretti e garantire l’integrità dei dati, sebbene vengano rilevati bug nel suo funzionamento anche quando si lavora in ambienti più complessi. MySQL, Oracle, SQL Server e PostgreSQL sono tra i più utilizzati.

READ  Igiene dei dati: in cosa consiste e buone pratiche per sanificare i dati

Tra i suoi svantaggi, troviamo che l’atomicità delle operazioni gioca un ruolo molto importante nelle prestazioni del database, così come la scalabilità, che di solito è inferiore ai database NoSQL.

Cosa sono i database NoSQL?

Il Database NoSQL, d’altra parte, propone modelli di dati specifici e flessibili che si adattano ai requisiti delle nuove applicazioni. Uno dei maggiori vantaggi sono le loro prestazioni elevate e la bassa domanda, poiché possono essere eseguiti su macchine con risorse minime.

Inoltre, propone anche a scalabilità orizzontalegrandi quantità di dati possono essere gestite senza rallentare il sistema e sono database molto flessibili, poiché si adattano a quasi tutto ciò che vogliamo.

D’altra parte, tra i suoi svantaggi, possiamo evidenziare quello non supporta le funzioni di affidabilità e porta gli sviluppatori a implementare il proprio codice. Questo aggiunge più difficoltà ai sistemi. Anche la loro applicabilità è uno svantaggio, poiché la mancanza di inclusione di funzioni limita l’applicabilità di questi database a quelli più delicati.

Infine, nella maggior parte dei casi questo tipo di database non è compatibile con le query SQL. Infatti aggiunge una difficoltà ancora maggiore poiché deve essere consultato manualmente. La principale differenza tra SQL e NoSQL è che sono creati per risolvere diversi scenari e, in mancanza, si escludono a vicenda.

NoSQL vs SQL: in che cosa differiscono?

È necessario conoscere le esigenze di ogni progetto per scegliere quale sia il nostro database ideale. In altre parole, se dobbiamo realizzare un progetto in cui i requisiti possono essere facilmente determinati e la robustezza dell’integrità dei dati è molto importante, dovremo scegliere il modello SQL. D’altra parte, se hai bisogno dello studio e dell’analisi di dati non correlati, indeterminati o in continua evoluzione, l’opzione migliore è optare per un NoSQL.

READ  Big Data Trends 2022 affinché il futuro non ti colga di sorpresa

Tra le loro principali differenze, I database SQL combinano in modo efficiente tabelle diverse per estrarre informazioni correlate e i database NoSQL non lo consentono o sono molto limitati. D’altra parte, NoSQL consente la distribuzione di grandi quantità di informazioni mentre SQL semplifica la distribuzione di database relazionali.

Inoltre, SQL facilita la gestione dei dati insieme alle relazioni tra di loro e in NoSQL questa funzionalità non esiste nemmeno. Infine, NoSQL consente il ridimensionamento orizzontale senza problemi grazie alla sua capacità di distribuzione, mentre con SQL è molto più difficile.

Cosa ne pensi di questo articolo NoSQL contro SQL? Lascia i tuoi commenti e condividi!

Infine, se vuoi diventare un esperto di Big Data, allenati con il Master in Data Science e Business Intelligence. Imparerai, dalla pratica, a utilizzare tutti gli strumenti che Data Science e Big Data ci forniscono. Noi ti aspetteremo!

Torna su