Cos'è un Data Manager: funzioni principali e stipendio

Cos’è un Data Manager: funzioni principali e stipendio

Se vuoi diventare un buon Data Manager o data manager, questo post ti interessa. È uno dei lavori che è cresciuto di più negli ultimi anni e, inoltre, ha prospettive future promettenti.Vuoi saperne di più? Qui vi diciamo che cosa a gestore datiquanto costa e quali sono le sue funzioni principali, continua a leggere!

Potrebbe piacerti anche: Master in Business Intelligence e Data Science

Che cos’è un gestore dati?

L’obiettivo principale di gestori dei dati o Gestore dei dati è quello di supervisionare i diversi sistemi di dati di un’azienda, come sua funzione principale. Sono responsabili dell’organizzazione, della conservazione e analizzare i dati nel modo più efficiente possibile.

Il gestore dati Possono lavorare per un’ampia varietà di aziende. Qualsiasi organizzazione che produce e utilizza grandi quantità di dati può assumere un data steward, che lavora quasi esclusivamente in un ambiente d’ufficio o può anche telelavorare.

Competenze e funzioni del Data Manager

Il gestori di dati o Gestori di dati (così come altri profili legati al mondo dei dati) hanno conoscenze informatiche e da uno a quattro anni di esperienza. Alcuni post anche potrebbe richiedere un MBA.

Sono bravi a comunicare con gli altri, ma dove eccellono davvero è nel mondo dei numeri, dei record e dei dati grezzi. Oltre ai loro attributi generali, hanno diversi tratti della personalità che li distinguono dal resto, come i loro tratti e abilità analitiche.

UN gestore dati Devi avere familiarità con l’intero sistema di dati e avere una mente logica e analitica con buone capacità di problem solving.

Qui elenchiamo alcuni dei Funzioni del Gestore Dati:

  • Garantire che i dati aziendali siano archiviati: Soprattutto, i gestori dei dati devono avere una comprensione profonda e comprovata dei principi di gestione e amministrazione dei dati. UN gestore dati È necessario gestire e analizzare correttamente le attività relative ai dati.
  • Crea politiche: Dal momento in cui iniziano a lavorare in un’azienda, i data manager sviluppano continuamente politiche di gestione dei dati. Per farlo in modo efficace, devono avere familiarità con le capacità del sistema dati della tua azienda.
  • Valutare, valutare e aggiornare: Devono stare al passo con le esigenze di software, hardware e storage di un’azienda.
  • Revisione Politiche: Gli amministratori dei dati dovrebbero rivedere ciascuna delle politiche di gestione dei dati per assicurarsi che siano aggiornate ed efficaci. In caso contrario, l’amministratore dei dati rivede le politiche secondo necessità.
  • Stabilire protocolli: In qualsiasi azienda, i dati dovrebbero essere condivisi con i membri dell’alta dirigenza, come il Chief Data Officer (CDO), di cui parleremo più dettagliatamente in seguito. Pertanto, è responsabilità dei gestori dei dati stabilire standard e procedure affinché le informazioni possano essere condivise con i dirigenti in modo sicuro e responsabile.
  • Avere dati sicuri: Il gestore dati Devono garantire che i sistemi di dati aziendali siano protetti e protetti da potenziali violazioni o malware.
  • Risolvere problemi: I Data Stewards collaborano anche con altri membri del team per discutere di eventuali problemi relativi ai dati che potrebbero sorgere e sviluppare potenziali soluzioni.
  • Avere un pensiero analitico: A causa dell’importanza dell’analisi dei dati nelle loro attività quotidiane, i gestori di dati devono essere esperti nel digerire e analizzare grandi quantità di dati.
  • Possedere capacità di comunicazione: Sebbene la comunicazione umana sia una componente spesso trascurata della gestione dei dati, è essenziale. Ecco perché è importante che i gestori dei dati abbiano eccellenti capacità di comunicazione verbale e scritta.
  • Avere conoscenze tecniche: Il data manager deve essere in grado di gestire linguaggi di programmazione come Python e Java. Dovrebbero anche avere familiarità con i sistemi di database come SQL e NoSQL e con i sistemi operativi come UNIX e LINUX. Inoltre, hanno bisogno di una conoscenza pratica degli strumenti Big Data, come Azure, IBM e Google, e familiarità con gli strumenti di analisi e visualizzazione dei dati, come Tableau, QlikView e D3.
  • Conoscere bene la comunicazione scritta: I gestori dei dati spesso generano report. Non solo raccolgono e analizzano i dati, ma li presentano anche in modo chiaro e interessante. La possibilità di utilizzare programmi per computer per creare grafici, grafici e tabelle, oltre al testo, è un vantaggio.
READ  Cosa sono le Customer Data Platform e quali sono le migliori?

Cosa fa un Chief Data Officer (CDO)?

Sopra abbiamo menzionato il profilo del Responsabile dei dati o CDO, professione a diretto contatto con il Responsabile del Trattamento. Se non vuoi essere lasciato a chiederti cosa a Responsabile dei dati continua a leggere!

Il CDO o Responsabile dei dati È un profilo esecutivo, responsabile dell’uso e della governance dei dati in tutta l’organizzazione. Sebbene il titolo di chief data officer sia spesso abbreviato con l’acronimo CDOla funzione non va confusa con quella del digital director o del Chief Digital Officer, spesso chiamato anche CDO.

Il responsabile dei dati personali è la persona che, con approccio imprenditoriale, comprende la strategia e la direzione del businessma con un focus chiaro: come sviluppare la tua strategia basata sui dati.

Questo è un profilo responsabile di aree quali la qualità dei dati, la governance dei dati, la gestione dei dati master, la strategia dell’informazione, la scienza dei dati e l’analisi aziendale. In breve, è responsabile della lettura dei dati per sviluppare il strategia d’affari.

Strumenti per la gestione dei dati

Dopo essere entrato nel mondo di gestione dati, è tempo di conoscere alcuni degli strumenti di gestione dei dati più utilizzati. Qui te ne diamo alcuni:

osservatore

Lo strumento Looker è in grado di generare report fornendo una buona visualizzazione. Consente di esplorare, analizzare e condividere quei report con formati diversi, che soddisfano esigenze diverse.

C’è anche l’opzione di uno strumento cloud, che offre la possibilità di raccogliere i dati da diverse fonti.

professare

Profisee è uno strumento di gestione dei dati multidominio semplice e facile da usare. Questo strumento include funzionalità di gestione dei dati supportando un’ampia gamma di origini e formati.

READ  Che cos'è il data journalism e gli strumenti utili

Cos'è un Data Manager: funzioni principali e stipendio - gestione dati 1024x542

Telaio

Cuadro è una piattaforma di visualizzazione interattiva che consente alle aziende di vedere e comprendere i propri dati e quindi acquisire nuove conoscenze in modo facile e veloce.

Questo strumento converte i dati grezzi in un formato facile da analizzare. Offre anche la fusione dei dati, l’analisi intelligente e i fogli di calcolo.

Cos'è un Data Manager: funzioni principali e stipendio - strumenti di gestione dei dati 1024x673

Dell Boom

Dell Boomi è una soluzione di gestione dei dati intelligente e flessibile che consente agli utenti di riunire rapidamente e facilmente dati e applicazioni su dispositivi, canali e piattaforme.

Il suo funzionamento è il seguente: attraverso la combinazione di funzionalità avanzate come intelligenza integrata, interfaccia intuitiva, grande conoscenza e altre che consentono alle aziende di gestire e gestire i dati.

Cos'è un Data Manager: funzioni principali e stipendio - data manager 1024x675

Gestione dei dati aziendali di Oracle

Oracle Enterprise Data Management è uno strumento che fornisce analisi in tempo reale e reportistica semplice.

Questa piattaforma è una soluzione completa e affidabile con diverse funzionalità che consentono alle aziende di costruire e gestire progetti basati sui dati.

Che cos'è un Data Manager: funzioni principali e stipendio - strumenti del data manager 1 1024x673

Quanto costa un Data Manager?

Secondo uno studio pubblicato da Adecco, le professioni legate ai dati sono tra le più richieste, ma anche tra le aree funzionali con la maggiore carenza di talenti. In altre parole, sono necessari profili qualificati per soddisfare tale domanda.

I dati forniti dallo studio mostrano inoltre che, profili come l’analista di dati È tra i lavori che ricevono più offerte di lavoro. Allo stesso modo, posiziona il profilo di gestore dati tra le posizioni più apprezzate con studi post-laurea.

Così, il stipendio del responsabile dei dati di solito è in media, in Italia, circa 56.600 euro lordi all’anno.

Un altro dato interessante: secondo lo studio, all’interno della parte su quali aree richiederanno più personale nella tua azienda entro 2 anni, ci sono lavori legati alla Business Intelligence o intelligenza aziendale e grandi datiaccanto alle bancarelle Marketing, comunicazione e contenuti o vendite.

READ  Come applicare i Big Data nel marketing: usi e vantaggi

Vuoi lavorare come Data Manager o in una posizione simile? non perdere il Master in Business Intelligence e Data Science in cui imparerai, dalla pratica, ad utilizzare tutti gli strumenti che il Scienza dei datiil grandi dati e il intelligenza aziendale ci forniscono e sarai in grado di utilizzare algoritmi di IA, attraverso apprendimento automatico per anticipare e predire il futuro.

Torna su