Come essere un buon capo: qualità e caratteristiche che ogni leader dovrebbe avere

Come essere un buon capo: qualità e caratteristiche che ogni leader dovrebbe avere

Dirigere, comandare, governare non è di moda ma è comunque necessario figura del capo o dell’imprenditore cosa bere le decisioni necessarie, anche se a volte difficili, pensando al bene comune dell’organizzazione. essere un buon capo Non è facile poiché la maggior parte delle persone non lo sceglie ma gli viene imposto e non sono addestrati per questo.

Ecco perché analizzeremo in questo articolo: Come essere un buon capo? E quali qualità e caratteristiche dovrebbe avere un leader stimolante?

Un’azienda dove responsabilità, potere e controllo non lo sono ben definito non funziona. Se è vero che le forme di governo sono cambiate grazie a organizzazioni agili e una nuova generazione di professionisti con nuovi valori, c’è ancora bisogno (non li chiamerò capi) capi squadra.

Di quali qualità e caratteristiche ha bisogno un buon capo?

Un buon capo o leader è quasi equivalente a un supereroe. Non hai diritti e sì molti obblighi. Ciò significa che non solo devi essere preparato per questo, sì, ma per essere un capo devi esserlo vuoi essere il capo. Se ti piace guidare puoi essere un buon capo, altrimenti impossibile. Sarai un buon partner, un buon amico, simpatico, ma non un capo.

Ci sono tre cose che un buon capo, leader di un gruppo o di un’azienda deve avere, sì o sì, perché tutti gli altri possono essere appresi: gusto per la regia; gusto per le persone e onestà.

Un capo deve esserlo copiaretto, sincero, ben intenzionato, responsabile, coraggioso, stabile, accessibile, educato, premuroso, che gli anelli non cadano quando devono dare una mano. So che sembra impossibile, ma è per questo che i buoni capi lo sono elencato.

READ  I 10 migliori strumenti open source

Potrebbe piacerti anche: Cos’è la leadership esponenziale e come dovrebbe essere il leader del futuro digitale?

Ci sono diversi tipi di capi con cui secondo me soddisfano lo scopo di essere un buon capo vari stili. Non possiamo dire che un capo debba attenersi a uno solo, ma può essere una combinazione di loro, sì, sempre nel raggio di legittimo:

legittimo illegittimo
Autoritario Dittatoriale
partecipativo Manipolatore
Delegato abbandonare

Come essere un buon capo nell’era digitale

Come abbiamo spiegato nell’articolo su come il leader digitale dovrebbe essere i nuovi leader del mondo digitale.

24 Competenze e capacità che il leader del futuro deve possedere

O almeno molti di loro, perché sono onesto, vorrei poter raggiungere il novanta per cento. Ho creato questo elenco in modo che, se sei un leader nella tua azienda o stai pensando di diventarlo, puoi fare un SWOT personale ed essere consapevole dell’importanza di essere un buon leader e su cosa dovresti concentrare i tuoi sforzi:

  1. Osserva e interroga apertamente
  2. rifocalizzare le opportunità,
  3. Visualizza le possibilità
  4. iterare per imparare
  5. Promuove un atteggiamento radicale
  6. È futuristico, innovativo, tecnologo e umanista creare un futuro di abbondanza.
  7. Sistemi cartografici e teorie del cambiamento
  8. Rafforzare modelli organizzativi sostenibili
  9. Catalizza i livelli di impatto delle tue decisioni
  10. Connetti reti e idee combinandole per creare soluzioni radicali
  11. promuovere la diversità
  12. Identifica le tendenze
  13. È collaborativo e crea sinergie
  14. è un ottimista
  15. è ambizioso
  16. è fantasioso
  17. È empatico (per me il più importante)
  18. è appassionato
  19. è compromesso
  20. è adattabile
  21. è disciplinato
  22. è sempre concentrato
  23. È curioso e determinato
  24. fa accadere le cose
  25. È stimolante e ispira i suoi dipendenti a superare sfide impossibili per renderle possibili
READ  L'intelligenza emotiva di Daniel Goleman: cos'è e come svilupparla

Come dovrebbe un capo ispirare i suoi collaboratori?

Per ispirare gli altri devi essere ispirato. E per essere ispirato devi essere una persona pulito ed equilibrato che ha già coperto a sufficienza le sue aspirazioni nella vita.

Fatica a cui siamo sottoposti è il più grande nemico del leader e devo dire che è la principale fonte di problemi nella gestione delle caratteristiche di un buon leader perché porta a commettere errori. E gli errori nella leadership, se non sono gestiti bene sono costose.

Se sei ispirato e hai raggiunto acquisire autorità nella tua squadra con comportamenti esemplari e dimostrando che sai come governare l’organizzazione, è molto più facile contagiarli con la tua ispirazione e renderli partecipare a uno scopo più grande.

È importante che tutto bravo capo sapere il differenze tra autorità e potere. In breve, l’autorità è guadagnata e il potere è concesso.

Ci sono diversi modi per guadagnarsi il rispetto della squadracome sempre, ma secondo me un connubio di conoscenza, onestà e vicinanza, essere il primo ad arrotolarsi quando si tratta di affrontare i problemi più complessi, è infallibile.

Il leader ha la capacità di aumentare la motivazione della tua squadra un livello in più.

È anche interessante parlarne anti-leaderche cerca la sua leadership tra la demotivazione ed esercita un’influenza equivalente tra i suoi coetanei.

Potrebbe piacerti anche: MBA online in Digital Business

Gli errori che fanno i cattivi capi e anche quelli buoni

Potrei dirti migliaia e migliaia che mi impegno ogni giorno, ma te lo dirò anche il leader è umano e commette costantemente errori.

È molto importante che l’errore non essere una costante e che metti un freno alle tue principali debolezze. Ognuno ha il suo e deve fare a autoanalisi o chiedi aiuto per concentrare i tuoi sforzi sulla strada giusta. Ma come fai a sbagliare, la ricetta migliore è sapere scusa alla tua squadra.

READ  Funzioni del Customer Experience Manager, perché è un profilo così richiesto?

UN capo umano Non è un leader peggiore, è migliore. E sapere come far vedere alla squadra che sei una persona che sbaglia ma lo è onesto È importante.

Tuttavia, l’errore più grande che ho visto nella mia carriera professionale è che il capo ci prova eludere la responsabilità definendosi coordinatore. Il capo è il leader che deve prendere le decisioni difficili e quelle non delegano. È chiaro che nel mondo di oggi tra gli stili di leadership quelli di maggior successo sono quelli collaborativo e orizzontalema anche in questi scenari è il boss che deve prendere il decisioni complesse e non puoi sottrarti a questa responsabilità delegando al team.

Infine ci metterei i capi che usano gli stili illegittimo come il manipolazione o autoritarismoma non lo considererei un errore ma a cattiva pratica ciò non dovrebbe essere consentito in nessuna organizzazione.

Pensi di avere le carte in regola per essere un buon capo? Se l’unica cosa che ti manca è la giusta formazione, ti incoraggio a dare un’occhiata all’ TektankMBA in Digital Business, dove imparerai con metodi pratici e innovativi da esperti attivi nel settore.

Torna su