5 discorsi TED per un lavoro che migliorerà la tua produttività

5 discorsi TED per un lavoro che migliorerà la tua produttività

Abbiamo selezionato 5 TED talk per lavoro dovresti sapere per migliorare la tua produttività, sia in ufficio, a casa o come imprenditori. TED ti offre un incredibile repertorio di professionisti che condividono le loro idee e chiavi successo con il mondo, non puoi fare altro che ascolta e impara.

[Tweet «Seleccion de 5 charlas TED para mejorar nuestro trabajo y productividad»]

1. I 10 migliori consigli per risparmiare tempo sulla tecnologia di David Pogue

David Pogue scrive una colonna di tecnologia per il New York Times ed è corrispondente per la CBS, oltre ad aver scritto il più grande bestseller mondiale di “Come fare per”.

Perché riceviamo istruzione e licenze per usare auto, armi o anche per sposarci, ma non ci insegnano mai come usare un computer, te lo danno e basta? Pogue espone nella sua prima riflessione come le persone diano per scontato che nasciamo sapendo usare un computer. Tuttavia, lì 10 cose che non tutti sanno e che ci farebbe risparmiare molto tempo a saperlo.

1. Per scorrere una pagina web non devi usare il mouse: secondo Pogue è “una perdita di tempo che dovresti fare solo se vieni pagato a ore”. Invece, devi premere la barra spaziatrice per scendere e Maiusc per salire di nuovo.

Due. Non aprire mai con il mouse menu a tendina di un modulo online. Se stai inserendo i dettagli del tuo indirizzo, nella parte a tendina, digita più e più volte la prima lettera della tua città. Barcellona, ​​metti: B,B,B.

3. Se stai diventando cieco provando leggere un testo sul web, puoi aumentare le dimensioni della pagina premendo Controllo e poi Più (+). Per ridurlo di nuovo: Controllo e Meno (-)

Quattro. Fermare scrivere periodi alla fine della frase sul tuo iPhone, Android o Blackberry, il telefono lo farà per te. Al termine della frase premi due volte il tasto spazio e prosegui con la frase successiva, senza nemmeno iniziare con la lettera maiuscola; Il punto e il capitale appariranno automaticamente. Incredibile ma vero.

5. Non andare al menu dei contatti o ai registri delle chiamate del tuo cellulare ogni volta che vuoi chiama l’ultimo telefono che hai chiamato. Premi semplicemente il tasto di chiamata e ti mostrerà il numero, premi di nuovo il tasto di chiamata e chiamerà.

READ  Dieci competenze necessarie per diventare un buon leader

6. Sicuramente ti dà fastidio chiamare qualcuno e il segreteria telefonica; devi aspettare di sentire il messaggio della persona che dice “ciao, sono così e così, non sono qui…”, più una serie di istruzioni della macchina. Bene, puoi salvarti tutto questo e salta direttamente al segnale acustico con una scorciatoia da tastiera. Il problema è che devi imparare quello dalla tua compagnia telefonica, perché ognuno ha il suo.

7. Google è anche un dizionario. Metti la parola che vuoi definire seguita da “definizione” e senza fare altro la definizione apparirà sotto la barra.

8. non devi seleziona una parola trascinando il mouse “come un novellino”; basta fare doppio clic sulla parola e l’intera parola viene selezionata. Non cancellarlo nemmeno prima di scrivere quello nuovo, scrivilo direttamente.

9. Il macchine fotografiche di meno di 1000 euro hanno bisogno di tempo per calcolare la messa a fuoco e l’esposizione ed è per questo che c’è un intervallo di tempo tra la pressione del pulsante e lo scatto della foto. Se si esegue una pre-messa a fuoco, tenendo premuto a metà il pulsante e quindi premendo a fondo, il ritardo scompare.

10. Questo suggerimento è utile per insegnanti e presentazioni di lavoro. quando ne fai uno Presentazione e le persone smettono di guardarti perché tutti fissano la diapositiva, puoi premere B per oscurare lo schermo e quando sei pronto per continuare, premi di nuovo B.

2. Come salvare il mondo, e te stesso, da brutti incontri di David Grady

David Grady lavora come responsabile della sicurezza delle informazioni ed è stato giornalista, pubbliche relazioni e produttore di siti web. Ha scritto articoli e discorsi per dirigenti di Fortune 500.

Per David Graly c’è qualcosa che non dovrebbe essere permesso al lavoro: magari una mattina ti rubano la sedia da scrivania, o la penna, o anche lo yogurt che hai lasciato in frigo a pranzo, ma la cosa peggiore che possono rubarti è il tuo tempo.

Oggi sembra che le persone abbiano la SAI, che Grady definisce Sindrome da accettazione senza mente, i cui sintomi sono: accettare subito gli inviti vieni sul tuo calendario.

Nel mondo della globalizzazione e del pervasive computing una riunione di lavoro poco adattata al cambiamento è una perdita di tempo. Il moderatore non sa moderare, gli ospiti non sanno cosa ci fanno lì, le videoconferenze continuano a interrompersi… e tutto va male.

La soluzione? Alla prossima riunione a cui sei invitato, se non ricevi molte informazioni, non accettarle subito. Mettiti in contatto con la persona che ti ha invitato, fagli conoscere il tuo entusiasmo nel collaborare e sostenere il suo lavoro, chiedigli lo scopo dell’incontro e come puoi aiutarlo. Se lo facciamo come qualcosa di normale e in modo rispettoso, forse diventeranno più chiari e coscienziosi quando faranno gli inviti. Devi anche imparare a valutare se è necessario organizzare una riunione per tutto, o ci sono cose che possono essere semplicemente comunicate per posta e se è necessario invitare così tante persone o solo un gruppo più piccolo.

READ  A quali azioni dare la priorità quando il mercato scende del 50%

3. Hai una riunione? Passeggia attraverso Nilofer Merchant

Nilofer Merchant è un direttore aziendale nel settore degli affari. Gli piace riflettere su innovazione, strategie e valori culturali per le aziende. Ha lavorato per Apple, Logitech, Symantec, HP, Yahoo, tra gli altri e ha scritto diversi libri.

Ci preoccupiamo della morte quando fumiamo, quando guidiamo, o anche quando mettiamo il cellulare in tasca o lo lasciamo sul comodino, “le fionde causano il cancro”, ci diciamo. Ma Nilofer Merchant lo è chiaro quello che ci uccide giorno dopo giorno è il nostro sedere. Ci siamo seduti per pochi 9,3 ore al giorno, più di 7.7 che dormiamo in media; “stare seduti è diventata l’abitudine al fumo della nostra generazione”. Molte malattie come il cancro, le malattie cardiache o il diabete sono direttamente correlate alla mancanza di attività fisica.

Merchant ha scoperto che il suo modo migliore per adattare la vita di tutti i giorni e lavorare a una routine più sana era forzare quello stile in ogni aspetto della sua vita. Quindi, invece di partecipare alle riunioni in un bar o in ufficio, invita le persone a farlo avere un incontro a piedi e in totale accumula circa 30 o 50 km di passeggiate a settimana che gli hanno cambiato la vita.

Tanto per cominciare, la famosa frase “pensa fuori dagli schemi”, pensare fuori dagli schemi, ha senso quando esci davvero dagli schemi; Il commerciante assicura che, sia che si tratti di natura o esercizio, la verità è che funziona, le idee scorrono Inoltre, l’aria fresca “promuove il pensiero innovativo”.

4. Perché il lavoro non accade al lavoro di Jason Fried

Jason Fried è co-fondatore e presidente dell’azienda 37signals, creatore di strumenti di produttività web come Basecamp, Highrise o Ta-da List, tra gli altri. Ha scritto il libro Rework con David Heinemeier.

La dinamica delle aziende è acquistare o affittare un sito per collocarvi tutti i dipendenti e convertire quello spazio in un luogo di lavoro dove i lavoratori devono recarsi ogni giorno.

Ma se parli con le persone, infatti se te lo interroghi tu stesso, dove vuoi andare quando hai davvero bisogno di finire qualcosa? Jason Fried dice che ci sono 3 tipi di risposta. Uno è una specie di luogo, luogo o stanza. Un altro è un oggetto in movimento. E il terzo è qualche volta.

Pertanto, le persone ammettono che il loro posti di lavoro preferitie i più efficaci per finire qualcosa, sono luoghi come il portico, la cucina, a mensa, la biblioteca o anche il treno o l’aereo. Alcuni preferiscono che sia al mattino, al pomeriggio, alla sera o nel fine settimana. Non senti quasi mai qualcuno dire; nell’ufficio. Tuttavia, le aziende continuano a spendere tutti quei soldi per gli uffici.

READ  Dieci propositi che i professionisti devono rispettare nel 2022

Le continue interruzioni o imprevisti in ufficio fanno sì che alla fine abbiamo solo 15 minuti qui, 20 minuti là, e senza accorgerci che sono le 5 del pomeriggio, dobbiamo andare a tutto quello che hai fatto sono i compiti, ma nessun lavoro rilevante.

3 consigli per lavorare al lavoro:

  • “Giovedì senza parlare”: quando nessuno ti interrompe, con il lavoro o con i pettegolezzi, è allora che porti a termine il lavoro.
  • Comunicazione più passiva: meno parlare di persona e più e-mail o messaggi istantanei. Questo ci dà il controllo su quando e come prestare attenzione a queste nuove informazioni per adattarle alla nostra agenda.
  • Arrivederci lunedì incontro: se puoi, annullalo. Le discussioni e le decisioni alle 9 di lunedì non sono necessarie, se non lo fai tutto si risolverà comunque.

5. Dimentica il multitasking, prova il monotasking di Paolo Cardini

Paolo Cardini è product designer e professore alla Virginia Commonwealth University. Gli piace rispondere a domande difficili con design stravaganti e giocosi.

Paolo si considera un multitasker e spinge i suoi studenti a essere gli stessi. Ma ci incoraggia a riflettere su quanto possa essere utile occasionalmente considera di fare solo 1 cosa alla volta.

5 TED talk per un lavoro che migliorerà la tua produttività - multitasking e1453721308213 300x160

Questo, dice, è il risultato del tuo multitasking mentre si fa un barbecue. Mentre cucinava, inviava messaggi ai suoi amici sul cellulare, controllava la posta elettronica e condivideva le foto della festa su Facebook. Se avesse appena cotto la carne, non si sarebbe bruciata.

5 discorsi TED per il lavoro che migliorerà la tua produttività: multitasking vs monotasking e1453721494798

Ricordi com’era perdersi per le strade di un posto nuovo quando stavi viaggiando? Com’era bello vedere il paesaggio. Ma con il multitasking abbiamo centinaia di dati accessibili che possiamo consultare, migliaia di idee per cose da fare o da vedere. Quella figura travolgente non ti lascia con un sapore agrodolce? Come se il viaggio non valesse la pena se non puoi fare tutto, invece di goderti semplicemente ciò che hai di fronte in questo momento.

Cardini spiega che il Il 2% delle persone iperattive padroneggia effettivamente il multitasking. Ma per quanto riguarda il resto? Ti incoraggiamo a concentrarti su una cosa di tanto in tanto.

Potrebbe piacerti anche:

Torna su