9 chiavi per mantenere in salute le finanze della nostra azienda

9 chiavi per mantenere in salute le finanze della nostra azienda

Chiodo finanze sane Costituiscono la base per qualsiasi azienda (grande o piccola) per resistere nel tempo, ottenendo benefici a lungo termine. Conosciamo tutti le conseguenze di una cattiva gestione finanziaria: indebitamento eccessivo (o, al contrario, insufficiente), spese e investimenti che non danno alcun valore, entrate inferiori alle spese, ecc.

Per questo motivo, data la situazione attuale, è ora ancora più importante che mai che la nostra azienda si prenda cura della propria salute finanziaria per poter sopravvivere.

1. Avere le finanze controllate e organizzate in ogni momento

È sorprendente vedere la mancanza di pianificazione in materia finanziaria che presentano molte aziende. Se vogliamo che la nostra organizzazione duri nel tempo, il primo passo è condurre un’analisi dell’attuale situazione finanziaria dell’organizzazione. In questo senso, dobbiamo rispondere a domande come:

  • Qual è patrimonio corrente dell’organizzazione. È importante conoscere il valore reale delle nostre attrezzature, macchinari e altri beni aziendali.
  • Qual è flusso di cassa della nostra azienda. In altre parole, dobbiamo conoscere il volume delle entrate e delle spese della nostra organizzazione.
  • Qual è il tuo rapporto debito. Questo indicatore misura la relazione tra le passività a breve ea lungo termine ei nostri fondi propri. Ricorda che un indebitamento eccessivo limiterà la capacità di crescita poiché parte del reddito sarà destinato a rimborsare il debito e pagare gli interessi.
  • Il livello di debito della nostra organizzazione e qual è la scadenza delle nostre passività: a breve termine per quelle passività la cui scadenza è inferiore a un anno ea lungo termine per quelle la cui scadenza supera l’anno solare
  • I nostri capacità di far fronte ai nostri obblighi finanziari.
READ  Cos'è la finanza decentralizzata

Una volta che conosceremo la situazione iniziale, saremo in grado di pianificare i nostri obiettivi finanziari: quali valori vogliamo che raggiungano questi indicatori? Una volta risposto a questa domanda, saremo in grado di preparare ed eseguire le azioni necessarie per raggiungere questi obiettivi.

2. Controllare gli afflussi e i deflussi di fondi

Dobbiamo avere il controllo in ogni momento afflussi e deflussi di denaro della nostra azienda. Ci servirà poco inserire molto se le nostre spese totali superano le nostre entrate.

3. Devi imparare a correre rischi controllati

È molto pericoloso prendere in prestito più del dovuto… ma non è nemmeno auspicabile la situazione opposta. Un’eccessiva avversione al rischio limiterà la nostra capacità di crescita: se siamo riluttanti a prendere in prestito, perderemo interessanti opportunità di finanziamento a causa della nostra paura di indebitarsi… limitando la nostra capacità di crescita.

In altre parole, bisogna porre fine all’idea che l’indebitamento è sempre negativo: il buon imprenditore sa utilizzare i finanziamenti esterni per sfruttare quelle opportunità che consentono la crescita del business.

4. Dai sempre la priorità alle tue esigenze

In questo senso, dobbiamo ordinare ai nostri bisogni di acquistare solo ciò di cui avremo bisogno.

Tutte le risorse e le azioni devono essere sempre finalizzate alla creazione di valore. Questo è particolarmente importante nei progetti imprenditoriali: è molto comune perdere la concentrazione dedicando risorse ad attività che non aggiungono valore.

5. Avere sempre un cuscino di sicurezza

Non sappiamo mai quando dovremo affrontare una spesa imprevista. Pertanto, dovremmo sempre avere liquidità a disposizione per far fronte a queste situazioni ed evitare che la nostra azienda debba affrontare difficoltà inutili.

READ  The PayPro: storia di successo Fintech di uno studente IEBS

6. Quali sono i termini di pagamento? E per quanto riguarda il pagamento?

In altre parole, quanto tempo ci vuole per incassare le fatture? Le fatture vengono generalmente saldate in 30, 60 o 90 giorni. Se impieghiamo molto tempo per raccogliere, finanzieremo i nostri clienti gratuitamente, quindi è importante che questo periodo sia il più breve possibile.

Al contrario, se posticipiamo i nostri pagamenti il ​​più a lungo possibile, otterremo finanziamenti gratuiti grazie ai nostri fornitori. Per questo motivo, dobbiamo cercare di posticipare il più possibile i nostri pagamenti (senza, ovviamente, andare in default).

7. Cerca nuove alternative di finanziamento.

Il credito bancario non è l’unico modo per finanziare progetti. Alternative come il crowdfunding o il crowdlending consentono di finanziare aziende e progetti in questa situazione di credito bancario limitato e, inoltre, a un costo inferiore.

8. Controlla i tuoi impulsi

Pensa sempre prima di spendere o investire per evitare di acquisire risorse che non utilizzerai realmente o che non ti aggiungeranno valore.

9. E, infine, sfruttare i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie

In questo senso, il moduli finanziari dei sistemi ERP Consentono che le informazioni finanziarie siano disponibili in tempo reale, migliorando l’opportunità di prendere decisioni. Inoltre, migliora il controllo in materia finanziaria e contabile: controllo dei costi, vita degli asset, ecc.

L’investimento richiesto per implementare un sistema ERP è generalmente molto elevato ma, a lungo termine, ridurrà i costi e aumenterà i profitti aziendali.

E ricorda che, come anticipato all’inizio, le finanze aziendali sono la base per ottenere benefici e durare nel tempo. Pertanto, nel Master in gestione finanziaria e controllo di IEBS Ti insegniamo non solo a padroneggiare le aree principali di qualsiasi azienda, ma anche a prendere decisioni finanziarie sane. Vuoi maggiori informazioni sulla nostra formazione finanziaria? Clicca il link!

READ  Qual è il profilo di un esperto di finanza aziendale?
Torna su