Imprenditorialità in Internet: creare un'impresa in ambiente 2.0

Imprenditorialità in Internet: creare un’impresa in ambiente 2.0

Sempre più imprenditori decidono creare aziende su Internet. L’ambiente 2.0 costituisce indubbiamente una soluzione allettante alla stagnazione che il canale fisico ha subito negli ultimi anni.

Internet è uno dei pochi settori di cui è attualmente capace creare ricchezza e occupazione. È un canale che permette di raggiungere a pubblico universale superando i vincoli delle imprese locali. Se a questo si aggiungono i costi generalmente inferiori a quelli di mantenimento di un punto vendita fisico operativo, il risultato è che sempre più imprenditori decidono di creare un’azienda su Internet.

Ma far funzionare quell’azienda che abbiamo lanciato su Internet non è così semplice come sembra. Molte volte commettiamo l’errore di pensare che automaticamente e senza alcuno sforzo il nostro negozio online sarà pieno di clienti disposti ad acquistare i nostri prodotti. Inoltre, pur essendo vero che i costi di un negozio online sono bassi, non sono nulli come si pensa solitamente. Ciò significa che molte volte appaiono costi imprevisti che dovremo affrontare.

Per questo in Tektankabbiamo deciso di riunire i principali passi da seguire per creare una Internet company.

Come faremo a generare reddito? Tutto parte dall’idea imprenditoriale.

Prima di lanciare un’azienda su Internet bisogna essere molto chiari come intendiamo generare denaro. Dobbiamo essere sicuri di questo punto, poiché comprometterà e condizionirà tutte le nostre azioni successive. In generale, ci sono 5 modi diversi per creare reddito su Internet:

  • Vendi oggetti o fornisci servizi.
  • Genera entrate pubblicitarie attirando un volume significativo di traffico sul nostro sito web.
  • Offri i servizi Fremium in modo che gli utenti possano provare una versione base ma funzionale in modo che finiscano per contrarre la versione completa. La maggior parte degli strumenti Internet come Majestic SEO, Hootsuite e persino i social network come Linkedin generano entrate in questo modo.
  • Diventa un affiliato, vendendo beni e servizi di altri marchi.
READ  Entrepreneur Week arriva a IEBS, il più grande evento online per imprenditori nel mondo

Ma l’idea imprenditoriale non si esaurisce nel delimitare il modo di generare reddito. dovere definire chi sarà il nostro target di riferimento E come li venderemo?

Dobbiamo definire il nostro raggio d’azione.

Come avevamo anticipato all’inizio Internet è un canale universale: qualsiasi utente può acquistare nel nostro negozio indipendentemente dalla sua posizione geografica. Ma… Abbiamo davvero la capacità di servire tutti? In generale, la maggior parte delle aziende che si creano su Internet (oltre che nel canale fisico) sono piccole PMI con poche risorse e, di norma, fino a quando l’azienda non funziona, le sue attività saranno limitate al territorio nazionale o locale livello.

La scelta dei nostri partner, chiave per la fattibilità del progetto.

UN pessima scelta del partner è una ragione più che sufficiente per farlo condannare il progetto al fallimento. Ad esempio, se l’azienda che distribuisce i nostri prodotti consegna i pacchi in ritardo e in cattive condizioni, avrà un impatto molto negativo sulla nostra immagine aziendale.

Ma per di più, se dovessimo sostenere costi elevati scegliendo la società di hosting sbagliata o qualsiasi altro provider, non saremo efficienti come potremmo essere. Questo costo in eccesso finirà per influenzare il prezzo di ciascuno dei nostri prodotti.

E, portando questa domanda all’estremo, immagina di creare una società online e ospitare la tua pagina in un cattivo provider di hosting… Riesci a immaginare che il tuo server sia continuamente in errore? O che il tuo sito web è eccessivamente lento? Ricorda che un aumento della velocità di caricamento di pochi decimi di secondo può far sì che molti potenziali clienti abbandonino il sito web.

READ  IEBS partecipa a Startup Olé 2020 in una tavola rotonda sulle università

L’imprenditorialità su Internet richiede risorse e finanziamenti.

Pochi sono i casi in cui ci sono risorse sufficienti da intraprendere senza ricorrere a finanziamenti esterni. In generale, sarà necessario ricorrere a finanziamenti bancari o provare ad optare per uno dei sussidi concessi per intraprendere che vengono offerti nel nostro Paese.

Costruisci un sito web utilizzabile e orientato alla conversione.

Solo con gli aspetti precedenti ben coperti possiamo iniziare a creare una pagina web orientata alla conversione dei nostri obiettivi.

Per loro è elementare ottimizzare l’usabilità del sito web: la navigazione deve essere semplice ed intuitiva e il raggiungimento degli obiettivi (in genere la vendita) deve essere il più possibile semplificato. La questione dell’usabilità è uno dei temi in sospeso del commercio elettronico, lasciando sfuggire quasi certe vendite. Mettiti sempre al posto dell’utente, facilitando un acquisto soddisfacente.

Dovrai inoltre implementare il sistema di commercio elettronico e il gateway di pagamento offrendo le garanzie necessarie per la vendita. Un aspetto cruciale è il rispetto della Legge Organica sulla Protezione dei Dati nei casi in cui gestisci i dati dei tuoi clienti.

Sicurezza, chiave nell’e-commerce.

La stragrande maggioranza degli utenti di Internet ammette che la mancanza di sicurezza li ha fatti esitare quando acquistano in un negozio online. Per questo motivo solo l’e-commerce che mostra sufficienti garanzie di sicurezza lo farà conquistare la fiducia dei clienti facendogli fornire il numero della carta.

Abbiamo la risposta a questo dilemma nei certificati digitali SSL. Questi certificati forniscono autenticazione e riservatezza delle informazioni consentendo ai clienti di verificare l’autenticità di un sito web.

Passi legali per lanciare una società su Internet.

L’imprenditorialità su Internet non è eccessivamente complessa… ma vale la pena tenere conto dei requisiti legali che devono essere soddisfatti per farlo. Senza volerci dilungare troppo (se vuoi maggiori informazioni vai a questo articolo) ci limitiamo ad elencare i requisiti generali richiesti per costituire una società online.

  • Creare la personalità giuridica (azienda) o registrarsi come lavoratore autonomo.
  • Iscriviti all’imposta sulle attività economiche.
  • Dichiarazione IVA.
  • Pubblicare una serie di dati raccolti nella legge sui servizi della società dell’informazione e del commercio elettronico in Italia.
  • Rispettare la legge organica sulla protezione dei dati.
READ  Imprenditorialità sociale, la chiave per un'economia sostenibile

Come attireremo gli utenti: marketing di attrazione.

Come accennato all’inizio, non avremo il nostro sito Web pieno di clienti per magia. Dobbiamo attirare i clienti e convincerli a comprare.

Il marketing delle attrazioni è responsabile di attirare i clienti sul nostro sito Web in modo non intrusivo, aggiungendo loro valore. Prima di tutto, dovremo lavorare per posizionare i nostri contenuti nei motori di ricerca, sia tramite posizionamento SEO naturale che posizionamento di pagamento SEM.

Il Posizionamento al SEM È immediato, dobbiamo solo pagare per apparire posizionati nelle prime posizioni. Tuttavia, smetteremo di ricevere traffico in questo modo se interrompiamo l’investimento.

Ottieni traffico grazie a Posizionamento SEO non è così immediato: dietro le prime posizioni ci sono solitamente molti mesi di lavoro. Tuttavia, il traffico ottenuto attraverso questi canali aumenterà nel tempo.

E finalmente possiamo promuovere i nostri contenuti sui social network per attirare traffico qualificato sia attraverso investimenti pubblicitari che lavorando sulle nostre pagine aziendali.

Ti è piaciuto questo post? Nel nostro corso post-laurea in Creazione d’impresa ti prepariamo a lanciare la tua startup su Internet… Sei pronto?

Articolo scritto da: Eduardo Martinez Fustero

Torna su