Cos'è un MVP e come implementarlo

Cos’è un MVP e come implementarlo

Vuoi sapere cos’è un MVP e come implementarlo? In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sul PMV, o Prodotto Minimo Vitale; il modo migliore per verificare le ipotesi sul tuo progetto e il posto che avrà nel mercato. Prendi nota!

Potrebbe piacerti anche: Master in Digital Product Management.

Cos’è un MVP?

Hai già deciso tutte le funzionalità che il tuo prodotto o servizio avrà, tuttavia, sei sicuro che il cliente avrà bisogno di tutte e le apprezzerà? Per non perdere tempo e denaro, è importante creare una prima versione della tua proposta in modo da poterne verificare le funzionalità e l’accoglienza che avrà tra i tuoi potenziali clienti. Devi creare un prodotto minimo vitale, ovvero la versione minima del prodotto necessaria per iniziare ad acquistarlo.

Il PMV è uno dei concetti base del Avvio snello, è il modo migliore per adattare un nuovo prodotto al mercato e ai clienti. Potremmo definirlo come una versione di un nuovo prodotto che ha le caratteristiche necessarie per raggiungere un obiettivo specifico e per il quale i clienti sono disposti a pagare in qualche modo.

Le sue caratteristiche principali sono:

  • veloce ed economico: È il prodotto più veloce ed economico che puoi costruire
  • Accessibile: puoi farlo arrivare facilmente ai tuoi clienti in breve tempo.
  • Utile: Ti consente di far sì che i tuoi clienti abbiano bisogno dei tuoi prodotti o servizi e li desiderino.

capire cos’è un MVP potremmo definirlo un esperimento che aiuta a validare un’ipotesi di business del tipo “il nostro prodotto suscita interesse nei consumatori”.

PMV è fondamentale per gestire il tuo tempo in modo produttivo. Dopo mesi di lavoro, potrai acquisire i primi veri feedback (positivi o negativi), fino ad allora hai lavorato per intuizione, un progetto sulla carta. Fino a quando non lo avvii, non esisterà.

Tuttavia, non dovresti confondere PMV con prototipo, a volte capita che sia difficile distinguere entrambi i concetti, soprattutto per le possibilità offerte dalle nuove tecnologie come le stampanti 3D. Le funzioni di un prototipo e di un PMV sono completamente diverse, mentre un prototipo è una rappresentazione visiva o reale del prodotto che si desidera lanciare, il PMV è alla ricerca di interazione con i primi utenti per imparare dal loro feedback. Per creare i prodotti che il cliente vuole acquistare, è fondamentale sapere come è cambiato il settore tradizionale.

READ  Senza formazione, sei solo un'altra auto a benzina Gabriela Morales, vincitrice di "The Entrepreneur's Week"

Passaggi per sviluppare il tuo MVP

# 1 Identifica il tuo cliente

Il primo passo che devi seguire per sviluppare il tuo PMV è identificare il tuo target, qual è il profilo del tuo potenziale cliente, del tuo cliente ideale. Definisci le loro caratteristiche demografiche, geografiche, cosa stanno cercando, ecc.

# 2 Studio sul campo

Devi uscire in strada, controllare in prima persona se il pubblico a cui vuoi rivolgerti è davvero lì e non solo nella tua immaginazione.

# 3 Identifica la tua concorrenza

Esci dal tuo ufficio e prova tu stesso i prodotti e servizi della concorrenza, sia dei tuoi concorrenti diretti che di eventuali prodotti sostitutivi. Controlla i loro prezzi, la loro proposta di valore, i loro canali, ecc.

# 4 Costruisci il tuo prodotto minimo praticabile

Partendo dai dati che hai ottenuto, crea la tua prima versione del prodotto.

# 5 Restituisci i tuoi clienti

Con la tua proposta in mano, torna dai tuoi clienti e chiedi loro se sarebbero disposti a pagare un certo importo per ciò che offri con il tuo MVP.

# 6 Invita a testare il tuo PMV

In questo modo puoi verificare la tua ipotesi con ciò che dice il cliente, non solo con ciò che fa.

7 modi per implementare il tuo MVP

Il tuo MVP dipende dal tipo di prodotto e la sua complessità varierà in base a quello. Una volta determinata l’ipotesi che vuoi testare, ti consigliamo di utilizzare alcune di queste tecniche per ottenere risultati e dati affidabili dai tuoi clienti.

pagina di destinazione

Il primo sito web che visiteranno i tuoi potenziali clienti, quindi rappresentano una grande opportunità per te. Nella landing page puoi spiegare le singolarità del tuo prodotto, facendo iscrivere gli utenti che vi accedono. Questo MVP ti consente di verificare che il tuo prodotto abbia un posto nel mondo reale. È importante includere una proposta di valore efficace nella tua pagina di destinazione, nonché un invito all’azione efficace e accattivante. Poiché sei interessato all’apprendimento, devi misurare i tuoi risultati con strumenti come Google Analytics o KISSmetrics.

READ  Quale attività iniziare da casa: idee che ti aiuteranno a realizzarla

Campagne pubblicitarie

Può sembrare strano, ma gli annunci sono un metodo molto efficace per fare sondaggi di convalida del mercato, specialmente in Google e Facebook, piattaforme dove enfatizzare la segmentazione dei tuoi potenziali clienti. Ciò ti consentirà di verificare quali funzionalità e caratteristiche sono più apprezzate e più attraenti per il tuo pubblico. Queste campagne ti consentono di accedere a statistiche come la percentuale di clic (CTR) o le conversioni.

raccolta di fondi

Le campagne di crowdfunding diventano una grande opportunità per testare il tuo MVP poiché queste piattaforme, in fondo, potrebbero essere considerate raccolte di Prodotti Minimi Vitali dove possiamo studiare il posto che i prodotti finali hanno nel mercato dai contributi alla campagna. Questa strategia ti offre diversi vantaggi: da un lato impari convalidando lo sviluppo del tuo prodotto avendo accesso a un primo gruppo realmente coinvolto nel tuo progetto e, dall’altro, acquisisci finanziamenti per realizzarlo. Includi nella tua campagna uno Storytelling, video esplicativi, incentivi per le persone che ti supportano, ecc.

Video esplicativo

Puoi provare a spiegare il tuo prodotto in modo molto dettagliato, tuttavia, niente comunica più di un video in cui è possibile vedere l’esperienza dell’utente con il tuo prodotto. Il video esplicativo dovrebbe spiegare cosa fa il tuo prodotto e perché le persone dovrebbero comprarlo. Meno è meglio, 90 secondi sono sufficienti.

Tecnica del Mago di Oz

Questa tecnica consiste solo nello sviluppo la parte più semplice della tua piattaforma, quindi a costi ridotti e manualmente. Gli utenti penseranno che stai effettuando dei test con il prodotto finale, anche se sarà un lavoro manuale. Questa tecnica ti fornirà numerosi vantaggi in termini di studio, poiché avrai una maggiore interazione con i tuoi clienti e potrai osservare in prima persona le informazioni ricevute. Essendo manuale, ti consente anche una maggiore agilità nei cambiamenti poiché, in base all’osservazione, puoi provare diverse cose al volo e studiare le reazioni dei clienti. La tecnica del Mago di Oz richiede molto impegno ma ne vale sicuramente la pena per le informazioni che fornisce.

Test A/B

Questo test ti consente di verificare l’efficacia di qualsiasi modifica che applichi sia nel tuo prodotto che in le tue azioni di marketingG. Consiste nel testare due versioni della stessa azione di marketing o della stessa pagina e determinare quale sia la migliore in base alle reazioni dei diversi visitatori. Cioè, una parte degli utenti vedrà la versione A, mentre il resto vedrà la versione A. versione B per capire finalmente quale ha avuto più successo con metriche come la frequenza di rimbalzo o le conversioni.

READ  Hai un progetto legato alla moda? Presentalo a 080 Barcelona Fashion

Tecnica di portineria

Il funzionamento di questa tecnica è simile a quello del Mago di Oz, ma in questo caso non si pretende che tutto funzioni in automatico, ma si specifica in ogni momento che tutto viene fatto manualmente, sottolineando il trattamento completamente personalizzato di clienti selezionati. Questi test assicurano che stai costruendo qualcosa che i clienti utilizzeranno e pagheranno.

Esempi di buoni PMV

Zappo

Il fondatore di questa piattaforma di vendita di scarpe online ha iniziato utilizzando la tecnica del Mago di Oz. Ha parlato con il proprietario di un negozio di scarpe locale e ha caricato le foto delle sue scarpe sul suo sito web per valutare la domanda. Quando è stato effettuato un ordine, è andato lui stesso al negozio, ha acquistato le scarpe, le ha imballate e le ha spedite manualmente al cliente. Finalmente ha potuto dimostrare la sua ipotesi: “ci sono persone disposte a pagare per comprare scarpe online”. Zappos è stato acquistato da Amazon nel 2009 per 1,2 miliardi di dollari.

Pianificazione dei pasti

UN piattaforma food.com dedicata ad aiutare le famiglie a fare i loro acquisti settimanali in base ai gusti e alle offerte dei negozi e supermercati vicini. Questa organizzazione ha utilizzato la tecnica del Concierge: ha iniziato con un singolo cliente che pagava $ 10 a settimana, senza alcun software, quindi ha fatto tutto manualmente al solo scopo di ottenere feedback. È stato solo quando il numero di clienti è aumentato che hanno iniziato a investire nell’automazione dei processi e nell’aumento del personale.

Che cos'è un MVP e come implementarlo - Foof sul tavolo 1024x444

Ti vengono in mente altre aziende che hanno iniziato la loro attività presentando un MVP? Condividili con noi!

Se vuoi imparare a sviluppare con successo la tua idea o progetto imprenditoriale, dai un’occhiata a MBA in gestione aziendale e digitalizzazione e adattarsi ai nuovi modelli di business attuali.

Torna su