Lancia il tuo progetto digitale: chiavi, errori e consigli

Nella mia esperienza come Responsabile di Progetti Digitali in una PMI ho affrontato diverse sfide e direi che le chiavi per realizzare un progetto digitale sono tre: impegno, flessibilità e fornitori come partner, in quest’ordine di priorità. Te li spiego uno per uno!

Potrebbe piacerti anche: I migliori strumenti per il Project Manager

Ogni giorno le aziende investono di più in tecnologia e, con essa, nello sviluppo di progetti tecnologici. Con l’abbassamento di servizi e attrezzature, vediamo come i vecchi sviluppi ad alto costo diventano accessibili alle piccole e medie imprese.

La sfida arriva quando si guidano questi progetti digitali. Nelle strutture delle grandi aziende sono presenti reparti o team preposti sviluppo tecnologico. Nelle PMI questa è una sfida poiché, in generale, di solito non dispongono di team dedicati all’area tecnologica.

In questo articolo, parlo brevemente del tre chiavi principali che le piccole e medie imprese che vogliono affrontare lo sviluppo di un progetto digitale devono affrontare, partendo dal presupposto di non avere un proprio team di sviluppo.

Impegno, chiave in un progetto digitale

Per impegno si intende sia quello dei responsabili dell’azienda sia quello dei responsabili la persona che guiderà il progetto o Project Manager.

Molti progetti falliscono, non perché non siano una buona idea o perché non si adattino al mercato, ma perché chi prende le decisioni, generalmente le decisioni di investimento, non credono nel progetto.

È comune che in un progetto sorgano imprevisti, modifiche necessarie o problemi da risolvere. Normalmente, queste contingenze richiedono un investimento più o meno significativo, ma se il decisore non crede nel progetto, sarà difficile da realizzare.

In quanto responsabili di un’azienda e dei suoi buoni risultati, è importante che ti chieda se lo sei davvero Credi nell’importanza del progetto? che la tua azienda sta per lanciare. Hai chiaro fino a che punto puoi spingerti?L’azienda può permettersi di investire abbastanza tempo affinché il progetto raggiunga i risultati attesi?

READ  Qual è la metodologia Kanban e come usarla

Se sei la persona che guiderà il progetto digitale, come è stato il mio caso, dovresti farti domande simili. Credi nel progetto e ritieni davvero importante il bisogno che sta cercando di coprire? Si adatta al tuo piano professionale? Se non fai le domande giuste non saprai se il progetto fa per te e se sarai in grado di stare davanti abbastanza a lungo perché abbia successo.

Ricordo un’occasione in cui ho davvero realizzato il mio impegno per il progetto. Non ci aveva pensato fino a notte fonda, quasi l’alba. È stato un momento critico per il progetto. stavamo per lanciare l’applicazione sul mercatodopo averlo testato su alcuni client e, a causa di un problema con il provider di messaggistica, le lettere con la presentazione e l’invito a provare l’app non sarebbero arrivate, a meno che non fossero state inviate prima delle 10 del mattino del giorno successivo.

In quel momento, quando l’agenzia mi ha informato, ho deciso di restare tutta la notte a preparare la spedizione. Non sono favorevole a turni prematuri che vadano oltre l’orario “normale”, ma questa è stata un’occasione eccezionale. Là Ho capito che era fidanzatoche avrebbe fatto ciò che era necessario affinché il progetto andasse avanti.

Quando un progetto viene lanciato in una piccola azienda, non si aspetta che vada bene, ma sapendo che deve essere un successo, poiché l’azienda non può permettersi di lanciare diversi progetti digitali per vedere quale ci riesce. Avere l’impegno delle persone coinvolte è la chiave di questo tanto necessario successo.

Flessibilità quando prendi decisioni nel tuo progetto digitale

Ti sbaglierai, alcune funzionalità non funzioneranno o potrebbero non essere come avevi pensato perché, semplicemente, non può essere così. Devi accettarlo, rettificarlo e continuare il test.

La vita, in generale, è migliore se siamo flessibili. Senza dubbio, i progetti digitali sono gestiti meglio e hanno una percentuale di successo maggiore se li gestiamo in modo flessibile aperto a variare e cambiare ciò che inizialmente pensavamo avrebbe funzionato in un certo modo.

Se la tecnologia ha qualcosa, è la sua velocità di cambiamento. Un giorno hai un telefono che è il migliore sul mercato e il mese successivo ne è uno in più. Oggi hai l’HD e domani se non hai il 4k sei obsoleto. Se stiamo per lanciare un progetto digitale dobbiamo essere consapevoli che gran parte dei progetti che realizziamo all’inizio non assomiglieranno al risultato finale, è normale e dobbiamo accettarlo.

READ  Cosa sono gli OKR: la metodologia che Google utilizza per i suoi dipendenti

Nella prima applicazione di cui ho coordinato lo sviluppo (sottolineo il coordinamento perché non sono uno sviluppatore) avevamo una caratteristica fondamentale, che era quella di associare l’utente all’impronta digitale utilizzata per sbloccare il cellulare nella sua versione iOS. L’azienda che abbiamo assunto ci aveva detto che non c’erano problemi, che era fattibile. Abbiamo progettato l’app sulla base di questo e solo quando è quasi finita si sono resi conto, durante il tentativo di implementare quell’identificazione, che non era possibile associare un utente a un’impronta digitale, iOS non lo permetteva.

Il problema non si è fermato qui, ma ci siamo andati ritardi nelle scadenze e il lancio era stato comunicato ai clienti. Il problema è stato risolto con una modifica dell’ultimo minuto nella funzionalità che non ha dato il risultato inizialmente previsto ma ci ha permesso di farlo funzionare e lanciarlo mentre cercavamo un’alternativa ottimale.

Abbiamo affrontato questo problema grazie alla flessibilità che, invece di bloccarci, ci ha permesso di cercare una soluzione, modificare i piani iniziali e essere in grado di soddisfare le aspettative dei clienti.

In molte occasioni vedrai che non tutto va come previsto. Vedrai che devi modificare gran parte dei piani che avevi fatto e non succede nulla perché ciò accada. Devi essere chiaro su dove vuoi andare e sugli obiettivi da raggiungere ed essere consapevole che il percorso può essere modificato più volte finché hai una destinazione chiara.

Fornitori come partner

Da quando ho guidato il mio primo progetto digitale, l’ho imparato i fornitori non dovrebbero esistere per le azioni chiave dell’azienda. È bene averli per questioni specifiche o per attività che non sono il fulcro dell’organizzazione. Per ogni giorno dobbiamo avere partner, non fornitori.

E non sto parlando di partner che hanno una partecipazione nell’azienda, sto parlando partner che condividono la nostra quotidianità ed essere parte della nostra crescita.

READ  Framework: cos'è, a cosa serve e perché dovresti usarlo

Per continuare con l’esempio dell’applicazione di cui sono stato responsabile, posso affermare senza timore di sbagliarmi, che non sarebbe andato avanti se l’azienda con cui abbiamo lavorato fosse un’altra. Fin dall’inizio sono stati coinvolti nello sviluppo delle funzionalità, nello spiegare oltre ciò che era strettamente necessario, nell’accettare errori e nel proporre miglioramenti. Hanno lavorato, non solo come fornitori, ma come ssvaghi che hanno cercato il successo della nostra applicazione perché hanno capito che il successo del loro cliente era il loro stesso successo.

Le relazioni vantaggiose per tutti non hanno successo semplicemente perché il mondo è migliore se ci aiutiamo tutti a vicenda. Sono un successo perché lavorando in squadra con fornitori e clienti riusciamo a rilanciare l’economia, almeno la parte che ci riguarda direttamente, e facciamo migliorare tutte le parti coinvolte nel nostro ambiente e, di conseguenza, anche il nostro business.

Prenditi il ​​tempo necessario per sceglierne alcuni buoni partner-fornitori. Chiedi alla tua rete di contatti i fornitori dei servizi che stai cercando. Cerca e cerca persone che hanno condotto progetti digitali simili a quello che hai in mente e contattali.

Scopri le sfide e le tendenze dell’imprenditorialità per il tuo progetto digitale

Le chiavi per lanciare il tuo progetto digitale

  • Lanciati in progetti in cui hai a Impegno al 100%..
  • L’unica costante nella vita è il cambiamento, sii flessibile e sii consapevole che dovrai cambiare i piani al volo. Avere un obiettivo chiaro.
  • Cerca fornitori-partner. Se vuoi andare veloce vai da solo, se vuoi andare lontano vai insieme. Non c’è altro da dire, cerca fornitori che ti accompagnino durante tutto il tuo progetto.

Queste chiavi sono fondamentali in qualsiasi progetto digitale, se ancora non sai come assumerti la responsabilità che un processo come questo implica, non ti preoccupare, con il nostro Master in Digital Project Management conoscerai gli strumenti per guidare qualsiasi progetto digitale.

Che cosa stai aspettando? Sentiti libero di condividere!

Torna su